Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Lavorava anche in altre strutture, anestesista del Goretti a giudizio per truffa

Il professionista aveva un contratto in esclusiva con l'ospedale. La Asl si è costituita parte civile nel processo

Truffa ai danni della Asl. Questa l'accusa della quale sarà chiamato a rispondere un anestesista in servizio presso l’ospedale Santa Maria Goretti di Latina che è stato rinviato a giudizio davanti al giudice monocratico del Tribunale Laura Morselli. La prima udienza del processo è stata fissata per il 7 giugno prossimo.

F. N., queste le sue iniziali, era stato assunto dall’Azienda sanitaria con un contratto a tempo determinato in regime di esclusività per il quale percepiva un’indennità ad hoc. Secondo le indagini coordinate dal sostituto procuratore Claudio De Lazzaro e condotte dai militari del Nas di Latina, nel periodo compreso tra il 2010 e il 2014 il medico avrebbe svolto, però, anche altre prestazioni professionali presso diverse strutture sanitarie violando il contratto nella parte che obbligava all’esclusività procurandosi così un ingiusto profitto calcolato in 20mila euro. Ieri mattina l’uomo è comparso davanti al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Giuseppe Cario che ha accolto la richiesta del pm e lo ha rinviato a giudizio per truffa.

La Asl di Latina si è costituita parte civile con l’avvocato Massimo Valleriani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavorava anche in altre strutture, anestesista del Goretti a giudizio per truffa

LatinaToday è in caricamento