menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza sulla fisioterapista, il giudice conferma il carcere

Il ragazzo è stato interrogato questa mattina dal gip ed ha scelto di non rispondere alle domande

E’ rimasto in silenzio avvalendosi della facoltà di non rispondere il 21enne di Latina arrestato il 4 giugno scorso con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una massaggiatrice.

A.M., queste le sue iniziali, questa mattina è comparso davanti al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Mario La Rosa per l’interrogatorio di garanzia ma ha scelto di non rispondere alle domande del magistrato.

Il ragazzo, che ha già qualche precedente per reati in materia di stupefacenti e contro la persona, e che era già sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai genitori, il 23 aprile scorso con il pretesto di un massaggio si era presentato in un centro ed aveva aggredito la giovane professionista dopo avere bloccato la porta dall’interno. La ragazza era stata spinta “con violenza contro una parete” e bloccata, poi l’aveva palpeggiarla ovunque ed aveva cercato di baciarla.  La vittima era però riuscita ad afferrare una bomboletta di spray urticante e a spruzzarlo sul viso dell’aggressore riuscendo in questo modo a liberarsi e a chiedere aiuto. Il ragazzo nel frattempo era riuscito a scappare ma le indagini della Questura hanno portato alla sua identificazione e al suo arresto.

Questa mattina l’interrogatorio e la conferma della detenzione in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento