Cronaca

Lavoro, Chiarato: proposta l’attivazione di uno sportello comunale

Obiettivo è fornire supporto alle imprese e ai lavoratori, promuovendo azioni virtuose per favorire l'occupazione e l'economia locale. Appoggio di tutta la Commissioni Attività Produttive

Uno sportello per il lavoro. Questa in sintesi la proposta avanzata dal consigliere e presidente della Commissione Bilancio, Gianni Chiarato, in Commissione Attività Produttive.

In realtà si tratta di uno sportello comunale che dovrebbe essere di supporto alle imprese e ai lavoratori, promuovendo azioni virtuose per favorire l’occupazione e l’economia locale.

Una proposta accolta favorevolmente dall’intera Commissione che ha ritenuto l'iniziativa importantissima e molto valida, stabilendo che a settembre tale proposta sarà oggetto di discussione ed approfondimento per inserire nel Peg 2013 le risorse necessarie per avviare questo sportello.

“Ringrazio il presidente e l’intera Commissione per aver accolto con la massima disponibilità la mia proposta per farla diventare presto realtà, con i relativi indirizzi che saranno forniti all’assessorato per l’attuazione – afferma Chiarato -. E’ sotto gli occhi di tutti che il problema più grave per il nostro Paese, e quindi per la città di Latina, è certamente la mancanza di lavoro. L’amministrazione comunale è già molto impegnata su questo fronte, collaborando con le organizzazioni di categoria ma anche mettendo in campo fondi e strumenti per opere pubbliche, come per i piani di edilizia residenziale pubblica o i fondi regionali del Plus. Ma, in questo periodo di crisi, occorrono anche altre iniziative e da qui nasce la mia proposta di attivare uno sportello comunale che certamente non può risolvere i problemi delle imprese ma certo può dare un valido auto. In questo senso la politica può svolgere un importante ruolo”.

Chiarato ha anche accompagnato la sua proposta con elementi concreti, descrivendo alla Commissione gli ambiti di intervento del futuro sportello comunale e che sono di seguito sintetizzati.

1.    Accoglienza ed informazione:
-    informazioni sul mercato del lavoro;
-    segnalazione delle opportunità di lavoro e di offerte formative;
-    accertamento dello stato di disoccupazione e rilascio della documentazione amministrativa.
2.    Orientamento:
-    colloqui di primo orientamento individuale finalizzati alla rilevazione delle risorse e delle competenze acquisite dall'utente (scuola, formazione, lavoro);
-    analisi dell'occupabilità;
-    sostegno nella ricerca attiva del lavoro;
-    attivazione di percorsi di tutorato per i giovani in diritto-dovere di istruzione/formazione;
-    servizi specialistici finalizzati a migliorare l'occupabilità.
3.    Incontro Domanda e Offerta di Lavoro:
-    inserimento delle candidature nella banca dati provinciale per l'eventuale segnalazione alle imprese interessate all'assunzione di personale.
4.    Autoconsultazione:
-    offerte di lavoro e di formazione provenienti dal settore pubblico e privato;
-    pubblicazioni specializzate per favorire l’orientamento formativo-professionale;
-    indirizzi utili per accedere ad informazioni e servizi integrativi.

COSA OFFRONO ALLE IMPRESE :

1.    Accoglienza ed informazione:
-    informazioni su ricerca e preselezione di personale;
-    informazioni sulle modalità di invio delle comunicazioni obbligatorie di assunzione;
-    consulenza sulle tipologie contrattuali e agevolazioni disponibili;
-    Incontro domanda e offerta di lavoro;
-    servizio di preselezione e incrocio tra domanda e offerta di lavoro.
2.    Autoconsultazione
-    pubblicizzazione, nello spazio dedicato, delle offerte di lavoro delle imprese e delle agenzie per il lavoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, Chiarato: proposta l’attivazione di uno sportello comunale

LatinaToday è in caricamento