rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

“Nastro Rosa 2015”, torna la campagna della Lilt per la lotta ai tumori

Dopo il buon risultato dello scorso con l'adesione dei 33 Comuni della provincia, e la quasi totalità delle Istituzioni pubbliche, ma anche di associazioni e singoli cittadini, torna la campagna di sensibilizzazione della Lilt

Torna anche quest’anno, dopo lo straordinario successo e la grande risposta dello scorso anno, “Nastro Rosa” la campagna della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (Lilt) di Latina.

Lo scorso anno sono stati illuminati di rosa i siti rappresentativi in tutti i 33 comuni della Provincia; unica in tutta l’Italia. Non solo, alla Campagna hanno aderito la quasi totalità delle Istituzioni pubbliche, a partire dalla Prefettura di Latina, e sono pervenute migliaia di adesioni da Organismi pubblici e privati, da numerose associazioni di ogni genere, da tutti i Sindacati, da numerosissimi professionisti di ogni ordine e grado, per non parlare delle adesioni pervenute da migliaia cittadini.

“La Campagna – spiega in una nota la Lilt - tende a sensibilizzare la popolazione perché prenda coscienza che con la prevenzione cosiddetta primaria si è in grado di prevenire o rilevare in tempo utile insorgenze tumorali, così da poterle estirpare per tempo e offrire ai soggetti lesi una migliore qualità della vita.

È doveroso citare la AUSL di Latina in primo luogo nella persona del Direttore generale Dott. Michele Caporossi che ci ha sempre sostenuto e continua a sostenerci nelle nostre attività con cui organizziamo la Campagna, ed in secondo luogo tutti i volontari medici, paramedici, donne e uomini che, a titolo totalmente gratuito, espletano con abnegazione un lodevole ed efficace servizio di assistenza e di frontine”.

Di seguito la lettera del Presidente della LILT provinciale dr. Alessandro Rossi dove viene in maniera esaustiva spiegata la funzione e le attività svolte dalla LILT di Latina.
La Lega Italiana per la Lotta contro i TumoriNazionale(LILT)ha organizzatoanche questo anno la Campagna Mondiale di sensibilizzazione contro il tumore al seno chiamata “Nastro Rosa”.
La Campagna Nastro Rosa è giunta alla XXIII edizione nel mondo, vi hanno aderito 70 Nazioni e ha lo scopo di coinvolgere a tutti i livelli,Istituzioni e Cittadini sull’importanzadella prevenzione e della diagnosiprecoce dei tumori della mammella. 
Il tumore al seno è il big Killer numero uno per il genere femminile. Si stimano in Italia circa 50.000 nuovicasi ogni anno. Questa incidenza è in costante crescita ed è aumentata del 14% negli ultimi sei anni.
In particolare il tumore al seno registra un aumento del 29% tra le giovani donnein età compresa tra i 25 e i 44 anni. Numeri impressionanti che fanno del tumore al seno unavera emergenza sociale.
Grazie ai programmi di screening nazionale, al miglioramento delle tecniche diagnostiche, delle terapie chirurgiche e mediche, si registra negli ultimi anni una lenta ma costante diminuzione della mortalità. Oggi la guaribilità per il tumore al seno è oltre il90%, ma si potrebbe già raggiungere la quota del 98%, con la finalità di raggiungere la mortalità zero.Tale obiettivo può essere allanostra portata se Istituzioni, Associazioni, Pazienti, Cittadini lungimiranti e dibuona volontà, riuscissero a unire le diverse forze in modo sinergico per promuovere la Cultura della Prevenzione e dell’Educazionein campo Oncologico. 
AllaCampagna Nastro Rosa hanno dato la loro adesionepersonalità mondiali della Cultura, della Politica, dello Sport, Scuole, Associazioni e milioni di cittadini. 
Griffe Italiane ed Internazionalidella moda, del design, dei gioielli, industrie automobilistiche, compagnie aeree e migliaia dipiccole e medie aziende operanti nei più svariati settorihanno sponsorizzatola Campagna Nastro Rosa.
Fondamentale a livello di comunicazione,è statal’adesione allaCampagna Nastro Rosadi migliaia di Città in tuttoil Mondo, che hanno,durante il mese di Ottobre, illuminato di rosa,colore simbolo dellalottacontroiltumore alseno,Edifici, Monumenti, Paesaggi, Fontane,Piazze.
Location famosissime e prestigiose sono state illuminate di rosain questi anni, l’Empire State Building di New York, le Cascate del Niagara in Canada, Opera House di Sidney in Australia, la Torre 101 di Taipei a Taiwan, il Ponte di Nan Pu in Cina, la Torre di Tokyoin Giappone, l’Arena di Amsterdamin Olanda, Buckingham Palacee laTorrediLondrainInghilterra, ilCristo Redentorea Rio de Janeiro in Brasile, il Palazzo Reale di Milano, l’Arena di Verona, la Reggia di Caserta, la Torre di Pisa, il Campidoglioe il Colosseodi Roma.
Nella nostra provincia tuttiiSindaci dei 33Comuni,hanno aderito alla Campagna Nastro Rosa 2014, illuminandodi rosa una o più location a rappresentare autorevolmente e degnamente il nostro territorio.
Hanno aderito inoltre la Prefettura, la Procura della Repubblica, la Guardia di Finanza, i Carabinieri, i Vigili del Fuoco, l’Aeronautica, la Guardia Forestale, la Polizia Municipale, il Provveditorato agli Studi, i Sindacati, il Parco Nazionale del Circeo, L’Avis, il Tribunale dei Diritti del Malato, l’Ordine dei Medici, l’Ordine dei Cavalieri di Malta, Vari Ordini Professionali, Associazioni Culturali e di Volontariato,Club di Servizio come Lions e Rotary, personalità della politica, cultura, spettacolo, sport,giornalisti, radio, TV, Aziende e migliaia di cittadini.
L’unica Provincia Italiana, che grazie all’impegno di tutti,ha ottenuto un risultato così brillante.  
E’ doveroso sottolineare che la Senologia della AUSL di Latina, copre tutto il territorio provinciale, grazie anche alprogramma di Screening della Regione Lazio.LaLILTprovinciale fin dalla sua nascita ha sempre sostenuto ed affiancato la AUSL in un programma di collaborazione chiamato “Progetto Mammella”.
Grazie a questa intesa sono stati raggiunti risultati che collocano le due Istituzioni tra le migliori realtà Nazionali ed Internazionali. 
Una riconoscimento particolare va aiSindaci della nostra provincia, i quali in sinergia con il Direttore Generale Michele Caporossi,hanno creato le premesse perché l’Azienda Sanitaria di Latina, con delibera n. 175 nel mese di Aprile 2015, istituisse ufficialmente la Breast Unitunica della AUSL della provincia, una delle prime Breast Unit nel Lazio.
La Breast Unit è un Centro di Senologia Multidisciplinare altamente qualificato, con requisiti e protocolli Europei, dedicato al trattamento del tumore al seno.
La nostraBreast Unit si basa su due pilastri.
Il primo è costituito dal Coordinamento di un Percorso Diagnostico TerapeuticoAssistenziale Intraospedaliero, la cui Direzione Clinica è stata affidata al dott. Fabio Ricci.
Il secondo è costituito dal Coordinamento di un Percorso Diagnostico Terapeutico sul territorio, includente il programma di Screening, con una struttura di Diagnostica Strumentale ad elevato livello di Specializzazione, la cui Direzione è stata affidata al dott. Carlo De Masi.
Alla luce di quanto esposto la LILT ha pensato di coinvolgere nuovamente, tutti i protagonisti della passata edizione con l’obiettivo ambizioso di bissare il successo dello scorso anno.
Come LILTinseriremo le immagini delle nostre location,nel circuito Nazionale ed Internazionale della Campagna Nastro Rosa,faremo comunicati stampa sui media locali e nazionali, pubblicheremo sulla nostra rivista e on-line, tutte le iniziative che verranno attuate durante la Campagna.
E’evidente che la Campagna Nastro Rosa è prima di tutto una battaglia persconfiggereil tumore al seno. Una battaglia di tipo culturale, le cui linee strategiche a livello mondiale consistono nel ricercare sistemi di collaborazione tra Istituzioni e Società Civile per promuoveretra i cittadini la Cultura della Prevenzione e dell’Educazione inCampo Oncologico. 
Comunque, oltre alla battaglia contro il tumore al seno, “Nastro Rosa 2015”deverappresentare per tutti noi unaOccasione per divulgare ivalori Etici e di Civiltà della nostra gente e per far conoscere all’Italia e al Mondo leradici della nostra storia e della nostra cultura, attraverso la presentazione e valorizzazionedelle bellezze presenti nelle nostre Città
”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Nastro Rosa 2015”, torna la campagna della Lilt per la lotta ai tumori

LatinaToday è in caricamento