Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Colpisce la moglie a testate e le rompe il naso: marito violento finisce in carcere

L'episodio avvenuto nella notte tra Natale e Santo Stefano a Borgo San Michele. Sul posto gli uomini della squadra volante

Picchiata dal marito, che le ha rotto il naso con delle testate. L'incubo, per una giovane donna, è finito solo con l'arrivo della polizia, allertata poco prima dai vicini di casa che avevano sentito le urla. In carcere è finito un uomo di 32 anni, arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni. Tutto è avvenuto nella notte tra Natale e Santo Stefano in un'abitazione di Borgo San Michele. 

A ricostruire i fatti è stata proprio la vittima, che per sfuggire alle violenze dell'uomo è riuscita a rifugiarsi da un parente che abita in un appartamento dello stesso stabile. Aveva il volto insanguinato per le botte ricevute ed è stata soccorsa da un'ambulanza e portata in ospedale per essere medicata. 

Secondo il racconto della ragazza, era scoppiata poche ore prima una lite. Lei aveva rimproverato il marito di essere troppo aggressivo e lui, per tutta risposta, l'ha picchiata senza pietà con alcune testate al viso che le hanno procurato la frattura del setto nasale. Poi ha afferrato un coltello da cucina e si è scagliato di nuovo contro la donna per colpirla. La vittima è riuscita a schivare i colpi e, approfittando di un momento di incertezza dell'uomo, è riuscita a divincolarsi, a prendere il figlio di due anni e a scappare rifugiandosi da un parente. Proprio qui gli uomini della squadra volante l'hanno trovata, in stato di shock e con il volto insanguinato. Il marito invece era ancora nell'appartamento, visibilmente ubriaco. Per lui è stato disposto l'arresto in carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpisce la moglie a testate e le rompe il naso: marito violento finisce in carcere

LatinaToday è in caricamento