Dà fuoco alla camera da letto: arrestato per l’incendio e i maltrattamenti in famiglia

In manette un uomo di 50 anni accusato anche di atti persecutori. I fatti a Terracina; l'incendio nell'abitazione dell'uomo nella notte tra il 5 e il 6 giugno scorso

E’ accusato di maltrattamenti in famiglia, atti persecutori e anche dell’incendio divampato nella camera da letto della propria abitazione circa 10 giorni fa il 50enne arrestato ieri a Terracina

I carabinieri nella giornata di ieri hanno fatto scattare le manette ai suoi polsi in ottemperanza all’ordine della misura cautelare in carcere emessa dal tribunale di Latina. 

Il rogo nella casa del 50enne risale alla notte tra il 5 e il 6 giugno scorso quando in via Di Vittorio a Terracina sono intervenuti i vigili del fuoco. Le fiamme stavano interessando in particolare la camera da letto dell’abitazione mentre l’uomo era riuscito a mettersi in salvo chiudendosi in un’altra stanza. 

Dopo giorni di indagini e accertamenti i carabinieri sono riusciti a risalire al suo coinvolgimento nell’incendio di quella notte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus, la curva continua a salire: altri 236 casi, ancora sette morti in 24 ore

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

Torna su
LatinaToday è in caricamento