Cronaca

Minturno: fuga ed inseguimento fin sui binari della stazione, fermati picchiano i poliziotti

Gli agenti intervenuti dopo la denuncia presentata in Commissariato per un’estorsione: arrestato un 22enne e denunciata una giovane di 18 anni; in fuga il loro complice

Violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale: questi i reati per cui un giovane di 22 anni di origini romene è stato arrestato a Minturno dagli agenti del Commissariato di Formia.

I fatti sono avvenuti nella mattinata di oggi, martedì 20 settembre, nei pressi della stazione dove i poliziotti sono intervenuti come atto conclusivo di un’attività d’indagine iniziata a seguito di una denuncia per estorsione, presentata negli uffici del Commissariato.

Proprio pie questa mattina, quindi la polizia ha deciso di predisporre un servizio di appostamento presso il piazzale della stazione ferroviaria di Minturno e, dopo aver assistito al passaggio dei soldi dal denunciante a tre persone, è intervenuta. Alla vista degli agenti i tre hanno tentato la fuga: come ricostruiscono dalla Questura, a questo punto sono scattati prima una colluttazione e poi un inseguimento a piedi fin lungo i binari, dove sono stati fermati due dei tre malviventi che nella foga hanno picchiato i poliziotti e fatto anche cadere in terra una donna in attesa di salire sul treno.

Oltre all’arresto del giovane di 22 anni, domiciliato a Napoli, la polizia ha anche denunciato in stato di libertà la sua complice, una ragazza di appena di 18 anni anche lei di origini romene. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minturno: fuga ed inseguimento fin sui binari della stazione, fermati picchiano i poliziotti

LatinaToday è in caricamento