menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto profilo Facebook di Aldo Bassi)

(foto profilo Facebook di Aldo Bassi)

Mondo del jazz in lutto per la morte di Aldo Bassi, tra i più apprezzati trombettisti italiani

All’età di 58 anni si è spento a Latina. Assessore Di Francia: “Un giorno triste per il jazz italiano e per la cultura della città"

Lutto nel mondo del jazz che piange la morte del trombettista e compositore Aldo Bassi. All’età di 58 anni Aldo Bassi, che da tempo stava male, si è spento nel tardo pomeriggio di ieri, 10 maggio, nella sua casa a Latina. 

Nato a Roma il 29 gennaio del 1962 da tempo svolgeva la sua attività nel capoluogo pontino dove la sua arte e il suo talento erano molto apprezzati. Era considerato tra i più apprezzati trombettisti jazz italiani contemporanei e ha collaborato anche in alcune colonne sonore di Ennio Morricone, Armando Trovajoli, Manuel De Sica e Renato Serio. 

I funerali si svolgeranno in forma privata. “Aldo Bassi è un artista immenso, sensibile, pieno di talento e amore. Siamo vicini a lui e alla sua famiglia a tutti quelli che lo amano in questo momento così difficile e doloroso” ha detto di lui il presidente della Commissione Cultura di Latina Fabio D’Achille ricordandolo in un post su Facebook. Cordoglio è stato espresso anche dall’assessore alla Cultura del Comune Silvio di Francia per la scomparsa di Aldo Bassi; “oltre a essere uno dei migliori trombettisti italiani, aveva animato la scena jazzistica di Latina. Un giorno triste per il jazz italiano e per la cultura della città”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, giù i contagi: sono 50 in provincia ma con tre decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento