Tragedia in via Gran Sasso, muore per salvare il fratello dal suicidio

La vittima è un uomo di 61 anni; è caduto a terra sbattendo la testa mentre cercava disperatamente di raggiungere il fratello che voleva togliersi la vita

Tragedia nella serata di ieri a Latina: un uomo di 61 anni ha perso la vita mentre tentava di salvare il fratello dal suicidio.

E’ una storia sconvolgente quella che è avvenuta intorno alle 20.30 di ieri sera in via Gran Sasso d’Italia, alla periferia di Latina e ha visto protagonisti due fratelli.

Il più grande dei due, capito che il minore voleva togliersi la vita, si è precipitato presso la sua abitazione di via Gran Sasso d’Italia. Scavalcata la recinzione, nel tentativo di raggiungere la camera al primo piano del fratello, che nel frattempo aveva aperto il gas nel disperato tentativo di uccidersi, è caduto rovinosamente a terra sbattendo la testa, pare mentre tentava di entrare da una finestra.

Purtroppo per lui non c’è stato nulla fare, è deceduto nel gesto eroico di salvare la vita al fratello. Sul posto gli uomini della polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

Torna su
LatinaToday è in caricamento