rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Cronaca Fondi / Via San Magno

Muore bambino a Fondi poco dopo il parto, aperta un’inchiesta

Nato con problemi cardiaci e polmonari doveva essere trasportato d'urgenza al Bambin Gesù di Roma ma l'ambulanza arriva 5 ore dopo. Nessuna denuncia dai genitori straziati dal dolore

Un’inspiegabile tragedia ha colpito nella giornata di ieri una famiglia di Terracina. A poche ore dal parto il loro bambino ha drammaticamente perso la vita in attesa di un ambulanza che lo trasferisse al Bambin Gesù di Roma. E ora la procura di Latina ha aperto un inchiesta.

Il piccolo, anche se nato prematuramente – alla 36esima settimana invece che alla 38esima -, sembrava stare bene non appena venuto al mondo. Erano le 10.30 e nonostante l’urgenza del parto le condizioni di madre e figlio non avevano destato nessuna preoccupazione.

Ma è bastato poco ai medici per fare dietro front e capire che invece qualcosa nel neonato non andava bene. I responsabili del reparto Ostetricia-Ginecologia e Pediatria del San Giovanni di Dio di Fondi si sono accorti che il bambino manifestava dei chiari problemi, una serie di complicazioni cardiache e polmonari che hanno immediatamente fatto gridare all’allarme.

Tempestivo l’intervento dei medici e del primario del nosocomio pontino che si sono subito attivati per un trasferimento del bambino in un altro ospedale, preferibilmente della capitale, dotato di un reparto specialistico che potesse prendersi cura di lui. Sono da poco passate le 13 quando dal Bambin Gesù di Roma fanno sapere di avere un posto libero a disposizione. Viene preparato tutto per il trasferimento del bambino nella capitale, manca solo un’ambulanza. Un’ambulanza del servizio regionale, fornita di culla termica. L’attesa sembra non finire mai. Minuti lunghi una vita fino all’arrivo dei soccorsi. Sono le 15 quando finalmente l’ambulanza arriva per portare via il bambino. Ma ormai non c’era più niente da fare; il piccolo era deceduto poco prima, tra la disperazione dei genitori e dei medici che fino all’ultimo secondo avevano tentato di tutto per salvargli la vita.

Come da prassi è stata avvertita la Procura di Latina per richiedere l’autorizzazione per l’esame autoptico. A quel punto, in base alle procedure, è stata aperta anche un inchiesta per fare luce sulla vicenda, anche se non sembra essere messa in discussione la professionalità del personale medico che non avrebbe nessuna responsabilità su decesso. Nessuna denuncia o esposto è stato avviato da parte dei genitori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore bambino a Fondi poco dopo il parto, aperta un’inchiesta

LatinaToday è in caricamento