Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Carso

Scuola di Borgo Carso, il vescovo rilancia la proposta al Comune

Nuova ipotesi per la gestione dell'istituto per l'Infanzia Santi Innocenti: i locali in uso alla parrocchia al fine di attivare una scuola paritaria parrocchiale. Il sindaco aveva invece disposto la "statalizzazione"

Il vescovo Mariano Crociata ha incontrato le suore impegnate nella gestione delle scuole dell'infanzia del comune di Latina. Sette scuole paritarie situate a Latina città e nei borghi Le Ferriere, Podgora, Carso, Faiti, San Michele e Grappa. Un incontro utile a compiere una ricognizione del servizio svolto, alla luce del rapporto regolato da una convenzione con l'amministrazione comunale.

Nel corso dell'incontro, il vescovo è tornato anche sul caso della scuola dell'infanzia Santi Innocenti di Borgo Carso, dopo il diniego del Comune ad accettare l'alternativa di una nuova congregazione religiosa che potesse gestire l'istituto a partire dal prossimo anno scolastico, in sostituzione della suore del Sacro Cuore.

Il vescovo Crociata, a nome della parrocchia di Borgo Carso, ha richiesto l'uso degli attuali locali presso cui si trova la scuola Santi Innocenti al fine di permettere alla parrocchia stessa l'attivazione della scuola paritaria parrocchiale. Un modo per consentire alla comunità di Borgo Carso di continuare ad usufruire di un servizio ormai storico e voluto dalla stessa cittadinanza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola di Borgo Carso, il vescovo rilancia la proposta al Comune

LatinaToday è in caricamento