menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arriva da Palermo il nuovo capo della Mobile, esperto di criminalità organizzata

Si chiama Carmine Mosca il dirigente arrivato alla Questura di Latina dopo Antonio Galante. Ad accoglierlo il Questore Giuseppe De Matteis: "E' uno degli investigatori migliori sul territorio nazionale".

Arriva da Palermo il nuovo capo della Squadra mobile di Latina Carmine Mosca, accolto dalle parole del questore Giuseppe De Matteis che lo ha definito "uno dei migliori investigatori d'Italia". 

Carmine Mosca, originario di Rieti, dopo la scuola quadriennale di polizia è stato subito destinato alla Questura di Palermo dove ha ricoperto diversi incarichi, prima alle Volanti, poi all'Ufficio di Gabinetto e poi, per sei anni,a dirigere il commissariato di Partinico, al confine tra i territori di Palermo e di Trapani.Nel 2008 è approdato alla Squadra Mobile di Palermo e poi è diventato vice dirigente.

Nei suoi anni di attività in Sicilia ha guidato numerose indagini contro la criminalità organizzata e operazioni di polizia contro famiglie mafiose del palermitano, del trapanese e dell'agrigentino. Tra il 2006 e il 2011 ha catturato due pericolosi latitanti di mafia Giuseppe Gelardi e Salvatore Lauricella, entrambi condannati per mafia. Ha poi indagato sulla presenza, sempre più forte e aggressiva in Sicilia, della criminalità organizzata nigeriana che gestisce il traffico di stupefacenti ma anche la tratta di esseri umani e negli ultimi anni si è occupato di indagini relative alle organizzazioni criminali transnazionali responsabili dei viaggi della speranza di migliaia di migranti dalle coste libiche verso la Sicilia. 

"Mi affaccio a questa nuova esperienza della quale sono onorato - ha detto il nuovo dirigente della Mobile - Mi hanno dipinto un territorio complicato sotto il profilo criminale".

"E' uno degli investigatori migliori che abbiamo sul territorio nazionale - ha detto il questore De Matteis - Un uomo di grande esperienza e di grandi capacità investigative. Questo è al passo con quanto sta succedendo a Latina. A giugno avremo la visita del capo della Polizia a Latina. E' un momento di grande attenzione per questo territorio, che è stato inserito tra i territori più attenzionati per la presenza di insediamenti di tipo mafioso. La scelta del dottor Mosca è stata fortemente richiesta da me. A Latina stiamo continuando a mettere in campo le migliori risorse".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento