Cronaca Fondi

Omicidio a Sessa Aurunca: ucciso con una mazza, fermato il nipote 20enne a Fondi

Il giovane rintracciato dalla polizia nel comune pontino: è accusato dell'omicidio dello zio avvenuto nella giornata di ieri, martedì 2 agosto, nella provincia di Caserta. Ora è stato portato nel carcere di Latina

E’ stato rintracciato e fermato a Fondi il giovane di 20 anni di nazionalità indiana, G. K., accusato di aver ucciso a colpi di mazza lo zio 53enne a Sessa Aurunca. 

I fatti nella mattinata di ieri nel comune nella provincia casertana. Il ragazzo è stato individuato e raggiunto dagli agenti della Squadra Mobile di Caserta, insieme ai colleghi del commissariato di Sessa Aurunca, nell’esercizio commerciale dove lavorava, proprio nella città pontina dove viveva. 

A lui la polizia è arrivata dopo aver raccolto le dichiarazioni di alcuni parenti e conoscenti della vittima. 

Ascoltato dagli agenti, il 20enne avrebbe raccontato di aver raggiunto lo zio, presente in Italia solo da pochi giorni, con cui ha avuto una violenta lite e di averlo colpito alla testa con una mazza di ferro; poi, resosi conto di quanto accaduto, è fuggito. I motivi sarebbero da ricondurre a questioni  patrimoniali per un immobile di famiglia in India.

Sottoposto a fermo di polizia giudiziaria è stato portato in carcere a Latina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Sessa Aurunca: ucciso con una mazza, fermato il nipote 20enne a Fondi

LatinaToday è in caricamento