Ospedale Goretti, i medici di base in supporto al Pronto soccorso

Dal mese di gennaio partirà la sperimentazione che servirà ad affrontare la carenza di personale del nosocomio di Latina. I medici di famiglia visiteranno i pazienti meno gravi

I medici di base per rafforzare la squadra del pronto soccorso dell’ospedale di Latina. Questa è la novità prevista dalla sperimentazione che partirà dal prossimo gennaio e che coinvolgerà il dipartimento d’emergenza del Santa Maria Goretti. È il quarto esperimento di questo genere che viene attuato negli ospedali laziali ed è il primo in un nosocomio non romano.

Da gennaio i medici di famiglia potranno essere impiegati presso il pronto soccorso dell’ospedale di Latina nell’orario diurno, dalle 8 alle 20. Vista la cronica carenza di personale del Goretti e l’aumento dell’afflusso di pazienti dopo la chiusura di reparti e ospedali nell’area del centro-nord della provincia pontina, questa sperimentazione potrà garantire un valido supporto alle attività del pronto soccorso.

Come già avviene presso il Dea del policlinico Umberto I e in altri due ospedali capitolini, i medici di base potranno essere impiegati per occuparsi delle emergenze meno gravi, quelli classificati come codici bianchi o verdi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva l'ordinanza della Regione Lazio: misure di prevenzione e profilassi

  • Perdono il posto di lavoro: licenziate dopo 20 anni per "mancato superamento del periodo di prova"

  • Incidente sulla Pontina: perde il controllo dell’auto, muore un uomo di 39 anni

  • Coronavirus, Comune di Sezze: “Due pullman in arrivo da Venezia. Situazione monitorata”

  • Accoltellato alla giugulare: salvato dalla Stradale sulla Pontina e soccorso dall'eliambulanza

  • Coronavirus, Regione: “Scuole chiuse nel Lazio e manifestazioni pubbliche vietate? Fake news”

Torna su
LatinaToday è in caricamento