menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perde i soldi alle slot e simula una rapina, 63enne denunciato

L’uomo deferito in stato di libertà per “simulazione di reato”. Denuncia ai carabinieri di essere stato rapinato ma è tutta una finzione inventata per giustificare alla moglie la perdita dei soldi alle “macchinette”

Alla fine è stato smascherato e denunciato per “simulazione di reato”: si tratta di un uomo di 63 anni, originario della provincia di Caserta ma residente a Languivo (in provincia di Roma) responsabile di aver inscenato una rapina per coprire la perdita di soldi alle slot machine.

I fatti si sono verificati ad Aprilia tra la giornata di martedì e quella di ieri. Mercoledì l’uomo si è presentato in caserma denunciando di essere stato vittima il giorno precedente di una rapina da parte di una donna e di un uomo, quest’ultimo armato di taglierino.

Secondo il racconto dell’uomo, dopo essere stato avvicinato dai due nei pressi dell’agenzia Bnl di via degli Aranci è stato costretto a consegnare loro la somma di 400 euro che aveva prelevato poco prima.

Avviati gli accertamenti, i militari sono riusciti a risalire alla verità di quanto accaduto: l’uomo aveva simulato la rapina per giustificare alla compagna la perdita alle slot machine degli stessi 400 euro che, peraltro, non erano mia stati prelevati presso l’istituto di credito.

Smascherato è stato dunque denunciato dai carabinieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento