Cronaca Fondi

Picchia il figlio con un cric, padre violento arrestato torna in libertà

I fatti a Fondi; in manette un uomo di 37 anni che, per futili motivi, ha violentemente picchiato il figlio poi finito in ospedale con lesioni al capo. Processato per direttissima ha patteggiato ed è tornato in libertà

Follia nella serata di ieri a Fondi dove un uomo di 37 anni ha picchiato con violenza il figlio colpendolo alla testa con un cric.

L’allarme alla polizia è scattato dopo che il ragazzino di 13 anni, con evidenti lesioni al capo, è stato portato presso l’ospedale San Giovanni di Dio dalla mamma.
Giunti sul posto gli agenti del locale commissariato hanno avviato immediatamente le indagini che hanno permesso di ricostruire quanto accaduto poco prima alla giovanissima vittima.

Il ragazzino, affidato al padre, un commerciante di prodotti ortofrutticoli del posto, successivamente alla separazione dei genitori, era stato aggredito violentemente dall'uomo, per futili motivi. Il 37enne, dopo aver minacciato di morte il figlio, lo ha prima picchiato con violenti schiaffi, per poi colpirlo con la leva di un cric idraulico alla testa, procurandogli affidato al padre successivamente alla separazione dei genitori.

Provvidenziale l’intervento della mamma che si è frapposta fra padre e figlio salvando quest’ultimo dalla furia violenta dell’uomo e prestandogli i primi soccorsi. Portato in ospedale il 13enne è stato sottoposto alle cure dei medici; ha riportato “trauma cranico ed alle ossa nasali”, con prognosi iniziale di 10 giorni.

L’uomo è stato poi arrestato dalla polizia per i reati di lesioni personali aggravate, minaccia aggravate, violazione della normativa in materia di armi nonché di abuso dei mezzi di correzione. Processato questa mattina presso il tribunale di Latina per la convalida dell’arresto, il 37enne ha patteggiato a 4 mesi, pena sospesa, tornando così in libertà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia il figlio con un cric, padre violento arrestato torna in libertà

LatinaToday è in caricamento