Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Ponza

Semina il panico a Ponza armato di uno sfollagente e picchia un carabiniere: arrestato

L'uomo infastidiva ripetutamente i passanti e stava danneggiato alcune auto in sosta. Arrestato in flagranza ha sferrato un pugno contro un militare

Ha seminato il panico tra le strade affolate dell'isola di Ponza ed è stato poi arrestato dai carabinieri per violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. Si tratta di un 42enne di Roma, già sottoposto a provvedimento di avviso orale.

L'uomo, in località Banchina nuova, ha cominciato ad infastidire ripetutamente i presenti con atteggiamenti provocatori e ha cercato di danneggiare alcune auto in sosta in quella zona, i cui proprietari, insieme ad altri residenti, hanno richiesto l'intervento dei carabinieri. I militari, arrivati sul posto, sono stati minacciati e uno di loro è stato colpito con un pugno al volto. L'uomo è stato però immobilizzato, ammanettato e reso inoffensivo, assicurando anche l'incolumità dei numerosi turisti presenti. Nel corso di una perquisizione personale è stato inoltre rinvenuto uno sfollagente telescopico, immediatamente sottoposto a sequestro. 

L'arrestato è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della stazione dei carabinieri dell'isola in attesa del rito per direttissima. Nei suoi confronti verrà richiesto un foglio di via obbligatorio con divieto di fare ritorno a Ponza per un periodo di tre anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Semina il panico a Ponza armato di uno sfollagente e picchia un carabiniere: arrestato

LatinaToday è in caricamento