Cronaca

“Ponza Estate 2013”, edizione di successo: 100mila turisti sull’isola

Buon'esordio della rassegna andata in scena sull'isola pontina da giugno a settembre; si è rilevata vincente la formula di coniugare turismo e cultura con una manifestazione che ha contato circa 60 eventi

Circa 60 eventi che hanno spaziato dalla musica al teatro, dall’intrattenimento per bambini al cabaret, fino al cinema, all’attualità e allo sport; circa 250 tra artisti, musicisti e personalità del mondo della cultura e del giornalismo, di fama nazionale e internazionale, approdati sull’isola di Ponza per animare l’estate di questa straordinaria perla del Tirreno.

Ecco i numeri che sintetizzano il successo di “Ponza Estate 2013, la rassegna diretta da Francesco Maria Cordella, coordinata da Ferdinando Femiano. Una rassegna che sull’onda del binomio tra cultura e turismo - inaugurato dall’amministrazione guidata da Piero Vigorelli, che ha investito i proventi della tassa di sbarco e sconfitto la crisi - per la prima volta ha offerto un cartellone ricco di appuntamenti che, da giugno a settembre, hanno accompagnato residenti e turisti alla scoperta dell’isola. Ponza ha mostrato così non solo la sua natura selvaggia e il mare cristallino, ma il volto nuovo di un luogo carico di fascino, accogliente e pronto a “coccolare” i suoi visitatori.

“PONZA ESTATE” RASSEGNA INTERNAZIONALE – Sono oltre 100.000 sono stati infatti i turisti che hanno popolato Ponza per la durata della rassegna, tra cui molti stranieri raggiunti dalla promozione passata attraverso i social network. “Secondo le analisi di Facebook – spiegano gli organizzatori - la comunicazione relativa a Ponza Estate 2013 sulla pagina www.facebook.com/PonzaEstate ha raggiunto in Italia 19.409 persone e ha varcato i confini nazionali raggiungendo oltre 1.200 persone perfino negli Stati Uniti e centinaia tra Messico, Brasile, Canada, Australia, Perù. Egitto, Giappone e Indonesia. Per quanto riguarda l’Europa si sono invece registrati 500 contatti dal Regno Unito, 66 dalla Francia, 67 dalla Spagna e decine anche dalla Germania, dal Portogallo, dalla Russia. In Italia il maggior numero di contatti si è registrato nella Capitale (6.226), seguita da Napoli (1.456), da Latina e da Milano, toccando anche Torino, l’Aquila, Palermo e Firenze”.

I COMMENTI - “Complessivamente la macchina organizzativa messa in moto a Ponza ha funzionato perfettamente – spiega Ferdinando Femiano, coordinatore di Ponza Estate -. Vale la pena sottolineare il lavoro svolto da tutto lo staff che ha reso possibile la realizzazione delle manifestazioni, anche grazie al coinvolgimento dell’intera isola, di 20 giovanissimi volontari ai quali è stata affidata l’attività di accoglienza e promozione a Ponza e di società importanti come la Navigazione Libera del Golfo che ha offerto il trasporto per l’isola ad artisti e staff. Abbiamo superato un’ottima prova di squadra e mi sento in dovere di ringraziare tutti, sia cittadini ponzesi che collaboratori che hanno dato prova dell’operosità dell’isola lunata”.

LA RASSEGNA - Il cartellone di Ponza Estate si è aperto con la tradizionale festa di San Silverio il 20 giugno per poi proseguire con la kermesse musicale Onde Road organizzata da Antonello Aprea, con la trilogia teatrale della trasformazione “Ponza ai confini del mito” ideata e diretta da Francesco Maria Cordella, con i concerti della Compagnia di Canto Popolare e l’esibizione di Cosimo Cinieri accompagnato dalla banda musicale di Ponza. Spazio anche al cabaret, con Lino Barbieri, Barbara Foria e Annalisa Aglioti. E all’intrattenimento dedicato ai più piccoli, con il teatro dei burattini della compagnia “Il Pescatore di stelle” e lo spettacolo di magia Magicamente Abili del Mago Raptus. Un’attenzione è stata riservata agli eventi sportivi: la gara di pesca sportiva Swordfish Week e pesca al traino Lola Trophy, quella delle bagnarole costruite dai bambini, la Settimana Velica, la gara podistica e la manifestazione di street art Skate&Sun.

Il cartellone ha visto il coinvolgimento anche di eventi culturali ormai entrati nella tradizione dell’estate ponzese, come il festival di cinema Full Moon organizzato da Claudia Gerini, la rassegna Ponza d’Autore di David Parenzo e Gianluigi Nuzzi e infine il Premio Caletta. Appuntamenti d’eccezione sono stati poi quelli dedicati alla tradizione dei luoghi e a personaggi e avvenimenti che sono parte integrante della storia locale: la commemorazione del 70° dell’affondamento del Santa Lucia e l’omaggio a Ernesto Prudente, maestro di Ponza, linguista e autore che si autoproclamò “Presidente di Palmarola”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Ponza Estate 2013”, edizione di successo: 100mila turisti sull’isola

LatinaToday è in caricamento