rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Cronaca Ponza

Maltempo, isola di Ponza imbiancata: le foto suggestive fanno il giro del web. Cosa è accaduto

Si tratta del fenomeno del “graupel”. Suggestivi gli scenari e paesaggi dell’isola lunata ricoperta da una coltre bianca che hanno fatto pensare a un'abbondante nevicata

Spettacolare risveglio questa mattina sull’isola di Ponza che è apparsa completamente imbiancata. Le immagini con cui è stato immortalato il meraviglioso scenario stanno in queste ore facendo il giro del web. Alle prime ore del mattino di oggi, domenica 22 gennaio, il centro dell’isola e anche le spiagge erano completamente ricoperte di bianco: questi paesaggi e scenari davvero suggestivi, però, non sono dovuti alla neve come si potrebbe pensare, ma a un particolare fenomeno che si chiama “graupel”, come spiega Meteo Lazio, il centro meteorologico dedicato alla regione che si occupa di monitoraggio attraverso una propria rete di stazioni meteorologiche e una fitta community sui social e sul forum, che fornisce inoltre previsioni e mette a disposizione tantissime risorse. 

Gli scatti di R.Fedele sono stati infatti ripubblicati dalla pagina Facebook di Meteo Lazio (in basso) che ha ben spiegato quanto accaduto sull’isola lunata: il fenomeno del “graupel” si verifica, infatti, “quando i fiocchi di neve incontrano gocce di acqua sopraffusa durante la caduta”. 

Entrando nel dettaglio, spiegano anche gli esperti di 3bmeto.com. Il graupel, che spesso viene chiamato anche "neve tonda", ha un origine "completamente diversa dalla grandine con cui viene quasi sempre confuso, se non altro dalla gente comune. Prima di tutto non è mai di grandi dimensioni, ha una superfice irregolare, una forma spesso conica, è molto leggero e quando cade al suolo non fa il rumore della grandine ma un suono nettamente meno acuto, infine è morbido, se pressato tra pollice e indice si schiaccia facilmente. Tecnicamente il graupel è un fiocco di neve che ha perso la sua struttura iniziale. Durante la sua discesa e in un contesto di moti turbolenti dell'aria, viene in contatto con minute goccioline di acqua sopraffusa (acqua liquida a temperature inferiori allo zero) che a contatto con il cristallo si solidificano formando attorno ad esso una sottile crosta di ghiaccio. E' dunque un mix tra un vecchio cristallo di neve e acqua ghiacciata. E' un fenomeno tipico dei forti contrasti termici invernali quando masse d'aria artica o polare incontrano superfici marine o anche lacustri tiepide che favoriscono l'insorgere di instabilità convettiva".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, isola di Ponza imbiancata: le foto suggestive fanno il giro del web. Cosa è accaduto

LatinaToday è in caricamento