rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Plus, 122 milioni dalla Regione: altri fondi anche in provincia

La Regione ha aumentato il budget iniziale di 113 milioni destinando 9 milioni allo sviluppo di applicazioni ICT e nuove tecnologie. Finanziamenti anche a Latina, Aprilia, Cisterna, Fondi e Formia

Circa 122 milioni, 9 in più rispetto ai 113 iniziali, dalla Regione per i progetti Plus che interesseranno 16 Comuni del Lazio.

Il presidente Zingaretti e l’assessore alle Attività Produttive, Guido Fabiani hanno presentato i progetti di riqualificazione urbana che la Regione sta mettendo in campo grazie all’opportunità offerta dal FESR di sviluppare Piani Locali e Urbani di Sviluppo (PLUS) che la Giunta ha sbloccato, rilanciato, velocizzato e arricchito con nuove risorse.

I fondi investiti sono così destinati al recupero fisico, sociale, economico e ambientale di aree urbane attraverso una molteplicità di interventi destinati alla valorizzazione delle vocazioni turistiche e culturali, all’integrazione sociale, all’ambiente, al sostegno delle PMI, alle nuove tecnologie. In particolare, a dicembre 2013, la Giunta Zingaretti ha aumentato il budget iniziale dei PLUS (113 milioni) destinando 9 milioni allo sviluppo di applicazioni ICT  e nuove tecnologie. Una scelta che va nella direzione di far incontrare i percorsi tradizionali di riqualificazione urbana con la scommessa delle smart cities come valore aggiunto sia per la competitività territoriale.

Allo stato attuale il 96% delle opere programmate ha terminato la fase di aggiudicazione mentre il 62% ha i cantieri già aperti. È importante sottolineare che le modalità di attuazione dei PLUS prevedono tempi di realizzazione dimezzati rispetto alla media, tempi di pagamento abbattuti a soli 35 giorni e un tutoraggio e un sostegno costante da parte dei tecnici regionali nei confronti delle amministrazioni comunali per risolvere ogni problema.

 I PROGETTI IN PROVINCIA DI LATINA

Latina, marina di Latina (9.691.502 euro) Recuper del patrimonio architettonico di una zona del Lazio a grande vocazione turistica. A Latina la riqualificazione urbanistico-ambientale mira ad intervenire sul lungomare cittadino, anche attraverso il raddoppio della pista ciclabile che dalla città porta alla Marina. Un’azione attesa da molti decenni perché l’area è da tempo in stato di degrado fisico e ambientale, mentre può rappresentare il luogo da cui far ripartire una parte importante dell’economia territoriale. L’intervento più significativo del P.L.U.S. – la passeggiata a mare – è stato progettato dall’architetto Paolo Portoghesi.

Aprilia, Aprilia Innova (6.150.795 euro) Efficientamento energetico, piste ciclabili, bike sharing, voucher di conciliazione per l’infanzia, laboratori per disabili, tirocini formativi. Sono inoltre previsti interventi che prevedono l’applicazione di ICT per la mobilità sostenibile, la rilevazione dei flussi di traffico, il monitoraggio ambientale. Tutti interventi che miglioreranno la qualità della vita dei residenti dando nuovo impulso anche alle attività socio-culturali con il recupero di edifici comunali dismessi.

Fondi, la città dei servizi e delle nuove centralità (7.506.333 euro). Nasce una nuova scuola materna che si aggiunge alla scuola media e primaria già esistenti, creando un vero e proprio polo scolastico nel quartiere Portone della Corte, arricchito dalla riqualificazione di Piazzale delle Regioni, adiacente al complesso scolastico, con percorsi ciclo-pedonali, aree verdi e zone da destinare ad attività socio-culturali. Un nuovo campus dello sport e un parco per l’educazione stradale si uniscono ad altri aiuti per la zona artigianale e commerciale del luogo raggiunta da una nuova arteria e arricchita da attività commerciali. 

Cisterna di Latina, il centro del centro pontino (4.566.698 euro) Recupero conservativo e il restauro di Palazzo Caetani e delle grotte adiacenti: la valorizzazione del Palazzo e della corte porticata, risalenti a metà del ‘500, potranno avere ricadute positive sulla vocazione turistica della città che nel suo territorio comprende anche lo splendido giardino di Ninfa. Accanto a opere di recupero del centro storico, il P.L.U.S. di Cisterna si caratterizza per una serie di interventi a favore della mobilità sostenibile (es. bike sharing, acquisto navette elettriche, servizi di infomobilità).

Formia, Appia via del mare (5.650.000 euro) Valorizzazione del Waterfront con interventi di adeguamento e messa in sicurezza delle strutture portuali e opere finalizzate alla riqualificazione di aree che potranno migliorare l’attrattività della città e valorizzare il prestigioso patrimonio archeologico localizzato a Formia (Villa Comunale, Pineta di Vindicio, Criptoportici, area archeologica Caposele), oltre a interventi di arredo e riqualificazione urbana. Le opere infrastrutturali sono strettamente interconnesse ad aiuti a favore delle attività turistiche e commerciali presenti nell’area portuale. Il progetto prevede inoltre un importante investimento (1,5 milioni) a favore dello sviluppo di applicazioni ICT.

IL COMUNE DI LATINA – “Il budget iniziale previsto, 113 milioni di euro, è stato arricchito di ulteriori 9 milioni destinati allo sviluppo di applicazioni ICT e nuove tecnologie introducendo il principio delle Smart City, argomento a me molto caro che da molto tempo sostegno e promuovo – ha commentato il consigliere comunale Maurizio Patarini -. Già un anno fa auspicai di spingerci oltre, come amministrazione, di “adottare” il Plus come trampolino di lancio verso le Smart Cities e non ho sbagliato considerando che il convegno riguardava il Plus e le Smart Cities.

La città di Latina beneficerà, con determinazione, dalla Regione Lazio di una seconda misura pari a 669mila euro per lo sviluppo di applicazioni, prodotti e processi grazie all'ICT che consentiranno di realizzare i numerosi e ambiziosi progetti messi in campo da questa amministrazione comunale secondo quello che è l'approccio Smart City. Questa opportunità si affianca a quella già in pista per il bando MIUR e per il concorso tra sindaci, il Mayors Challenge.

La mia soddisfazione – conclude Patarini -, e quella dell'amministrazione non può che essere massima viste le energie profuse per mettere a disposizione della città tutte quelle opportunità di crescita e innovazione, in particolar modo sullo sviluppo di una mobilità sostenibile, grazie all'infomobility che di volta in volta si concretizzeranno”.

“La nostra amministrazione si sta muovendo nella giusta direzione, -ha dichiarato il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi -; è sempre pronta a rispondere, con rapidità e idee chiare, alle richieste di crescita della città, sempre pronta a individuare le aree di crescita in termini di servizi alla collettività. Questo nuovo percorso rappresenta anche una grande opportunità per tutte quelle aziende del territorio in fase di start-up che, in tal modo, potranno misurarsi oltreché per l'Università che potrà essere di supporto allo sviluppo di queste tecnologie a servizio della cittadinanza. Stiamo portando avanti con grande impegno la sfida del Plus e siamo entrati nella fase cruciale dell’apertura dei cantieri che ci porterà, entro un anno, a cambiare il volto del nostro lungomare”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Plus, 122 milioni dalla Regione: altri fondi anche in provincia

LatinaToday è in caricamento