Prostituzione su strada, nuova ordinanza del sindaco ad Aprilia

L’ordinanza invernale in vigore dal 23 novembre e fino al 31 marzo del prossimo anno; arriva in seguito alle numerose segnalazioni dei cittadini e da una circostanziata ricognizione da parte della Polizia Locale sulle strade

Nuova ordinanza per il contrasto alla prostituzione su strada da parte dei Comune di Aprilia; la firma dell’”ordinanza contingibile ed urgente per contrastare i pericoli derivanti dai comportamenti connessi con l’esercizio della prostituzione su strada o su suolo pubblico” firmata ieri dal sindaco Terra.

Dopo aver ricevuto dagli uffici della Prefettura di Latina il parere di conformità con i principi espressi dalla vigente normativa in materia sarà in vigore dal 23 novembre al 31 marzo del 2016

“Con essa - si legge in una nota dell’amministrazione comunale - si vieta di porre in essere comportamenti diretta in maniera inequivocabile ad offrire prestazioni sessuali a pagamento a mezzo di atteggiamenti di richiamo, di invito o nell’indossare abbigliamento indecente o indecoroso in relazione ai luoghi, ovvero mostrare nudità in quanto determinano o comunque favoriscono rallentamenti e/o intralcio alla circolazione stradale e, pertanto, rappresentano un serio pericolo per il transito veicolare; si vieta altresì di chiedere informazioni, contattare o concordare prestazioni sessuali a pagamento con le persone che pongano in essere detti comportamenti; si vieta ancora di eseguire, se alla guida di veicoli, manovre pericolose o di intralcio alla circolazione e di accostarsi al margine della strada per porre in essere quanto sopra descritto”.

L’ordinanza arriva in seguito alle numerose e reiterate segnalazioni da parte dei cittadini sulla presenza di persone dedite all’esercizio della prostituzione e da una circostanziata ricognizione da parte della polizia locale sulle strade di competenza comunale maggiormente frequentate dove viene esercitato il meretricio.

La violazione comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria di 400 euro, ferma restando l’eventuale applicazione delle sanzioni penali ed amministrative previste dalle vigenti disposizioni legislative e regolamentari.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso al Senato, 30 posti da assistente parlamentare: come candidarsi

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Maxi furto in gioielleria con la figlia: arrestata ladra seriale ricercata dalla polizia

  • In auto con 30 chili di droga: corriere fermato a Terracina e arrestato

  • Processo Arpalo, in una pen drive le prove del riciclaggio di denaro di Maietta e soci

  • Auto si ribalta e finisce fuori strada, famiglia salva per miracolo

Torna su
LatinaToday è in caricamento