Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Cisterna di Latina

Da Bergamo a Cisterna, giovane rapinatore finisce in manette

Il ragazzo incastrato dalla polizia locale dopo la discussione con un uomo che lo aveva riconosciuto come il ladro della bici di suo figlio: nei suoi confronti un'ordinanza nei suoi confronti per una rapina commessa a Bergamo

Arrestato dalla polizia locale di Cisterna un giovane su cui pendeva un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale per i Minorenni di Brescia per una rapina commessa il 13 ottobre scorso a Bergamo.

In manette un 19enne di nazionalità tunisina fermato dopo la segnalazione di un cittadino giunta alla polizia locale nel pomeriggio di ieri per una lite tra due persone in piazza Amedeo di Savoia.
Giunti sul posto gli agenti raccoglievano le testimonianze dei due, un uomo che aveva riconosciuto nel giovane l'autore del furto della bicicletta del figlio avvenuta il 27 novembre scorso e il 19enne stesso.

Portati entrambi al comando sono iniziati gli accertamenti con il ragazzo che, privo di documenti, ha fornito false generalità. Dalle impronte digitali, dopo gli accertamenti presso la Questura di Latina, infatti, si è scoperto che il giovane in realtà aveva reso false generalità ed era già  fotosegnalato per altri reati, tra cui lo spaccio di droga.
Ulteriori controlli poi hanno fatto emergere anche l’esistenza di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale per i Minorenni di Brescia per una rapina commessa il 13 ottobre scorso a Bergamo quando con violenza aveva strappato la colonna dal collo di una donna ultrasessantenne.

“Nella circostanza - spiegano dalla municipale -, a seguito dell'arresto operato dalla Polizia Locale di Bergamo, il giovane si era dichiarato minorenne mentre successivi accertamenti sulla struttura ossea datavano la sua età tra i 18 ed i 19 anni. Il magistrato minorile quindi, evidenziando la pericolosità sociale del soggetto e il pericolo di fuga, aveva emesso l'ordinanza di custodia in carcere eseguita ieri dalla Polizia Locale di Cisterna su disposizione del comandante Luciano BongiornoW.

Dopo le formalità di rito, il 19enne è stato portato in carcere a Latina a disposizione dell’autorità giudiziaria, mentre sono ancora in corso accertamenti per verificare se il giovane ha commesso altri eventuali reati a Cisterna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Bergamo a Cisterna, giovane rapinatore finisce in manette

LatinaToday è in caricamento