Cronaca Borgo Bainsizza

Notte da incubo a Bainsizza, coppia legata e picchiata dai rapinatori

Marito e moglie sono stati aggrediti da quattro banditi mentre intorno all'una facevano rientro a casa, poi tenuti in ostaggio per un'ora prima che i malviventi fuggissero via con il bottino

Notte da incubo per una coppia di sessantenni di Borgo Bainsizza. Mentre facevano rientro a casa quattro banditi con il volto coperto e armati li hanno aggrediti; poi sono stati legati, picchiati e tenuti in ostaggio per un’ora prima che finalmente i malviventi andassero via con il bottino facendo perdere le loro tracce.

I fatti sono accaduti nella notte tra sabato e domenica; i quattro rapinatori violenti hanno scelto come vittime un imprenditore del posto e sua moglie che intorno all’una rientravano a casa. Li hanno immobilizzati proprio davanti l’ingresso quando per loro è iniziato l’incubo.

L’uomo, colpito più volte, è stato costretto a dire dove custodiva i soldi; nel frattempo la casa è stata passata al setaccio prima che i banditi, dopo aver legato la coppia, potessero scappare via con un bottino di circa 30mila euro e con l’auto della vittima che sarebbe già stata ritrovata a Frosinone.

Erano intorno alle 3 quando si è in messa in moto la macchina investigativa; solo a quell'ora marito e moglie vittime dei malviventi sono riusciti a liberarsi e hanno potuto chiamare il 113. Ora indaga la polizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte da incubo a Bainsizza, coppia legata e picchiata dai rapinatori

LatinaToday è in caricamento