rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Latina, nuovo regolamento per asili nido e scuole dell'infanzia

L’assessore Proietti: "Rimettiamo al centro bambini e ragazzi: questa città deve essere disegnata sempre più su di loro"

Nuovo regolamento per le scuole dell'infanzia di Latina, gli asili nido e la Consulta comunale dell'istruzione. "È un passo straordinario di innovazione - commenta l’assessore alla Pubblica istruzione Gianmarco Proietti - quello che il prossimo Consiglio Comunale dovrà compiere: fornire alla città gli strumenti necessari per accompagnare i bambini di Latina nei primi processi di apprendimento e partecipare insieme alla progettazione didattica e educativa del Sistema Comunale della Scuola".

Il regolamento dei nidi comunali, in linea con il sistema integrato di educazione e istruzione dalla nascita fino a sei anni, riconosce il servizio educativo e non più essenzialmente assistenziale, mettendo al centro dell’azione educativa il bambino. Il regolamento prevede l’assunzione del coordinatore pedagogico, figura esperta per monitorare la proposta educativa e didattica secondo il piano regionale. Il regolamento delle scuole dell’infanzia oltre a garantire la qualità del servizio esistente, offre una potenzialità di servizi ulteriori per potere venire incontro alle famiglie e in particolare ai genitori lavoratori: ci sarà infatti la possibilità di estendere il servizio su richiesta alle 7:30 la mattina, e fino alle 16 nel pomeriggio".

"La Consulta - prosegue Proietti - è l’organismo fondamentale per pianificare e progettare la politica educativa del Comune di Latina, una rivoluzione nel campo della partecipazione: dirigenti, docenti, educatori, maestri, genitori e i rappresentanti del sistema educativo comunale si coordineranno per proporre alla giunta le politiche scolastiche, dal Dimensionamento alla cura e alla rivalutazione delle strutture. La politica dell'assessorato all'Istruzione del Comune di Latina ha e avrà come obiettivo garantire il diritto allo studio per tutti i giovani della città, uno studio di qualità, sancito dalla convenzione universale dei diritti del fanciullo che verrà esposta in ogni istituto della città: i bambini e i giovani non sono il futuro della città, sono il suo presente e noi vogliamo che questa città sia sempre più disegnata a misura dei più piccoli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina, nuovo regolamento per asili nido e scuole dell'infanzia

LatinaToday è in caricamento