rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Rete pontina contro l’infarto: Latina prima nel Lazio

"Sanità d'eccellenza sul lavoro contro l'infarto miocardico acuto". I dati forniti dalla Asl: ottime le proiezioni per il 2013 che vedono il Goretti al secondo posto nella classifica nazionale

A Latina sanità d’eccellenza per la rete contro l’infarto miocardico acuto. È quanto emerge dai dati presentati questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla Asl. Un bilancio nettamente positivo per l’ospedale Santa Maria Goretti che si posiziona primo nel Lazio e decimo a livello nazionale in riferimento all’infrastruttura nata lo scorso anno grazie ad un accordo interistituzionale.

L’incontro si è svolto alla presenza del direttore sanitario Gianfranco Giacomini, il direttore generale della Asl Renato Sponzilli, il direttore dell’Uoc Rianimazione, presidio ospedaliero nord, Carmine Cosentino, il presidente della provincia Armando Cusani, Paolo Viola, direttore del 118 Latina, Edoardo Lucci, direttore Uoc Malattie cardiovascolari.

Era gennaio del 2012 quando, grazie a un accordo tra Asl e Provincia di Latina, che stanziò circa 350mila euro, venne istituita la Rete pontina per il trattamento dei pazienti con Infarto Miocardico Acuto, che vede come organi centrali la sala operativa del 118 e 23 ambulanze collegate ad una rete inter-ospedaliera, dotate di strumentazioni di telemedicina in grado di inviare elettrocardiogrammi per via telematica, con una riduzione dei tempi tra la chiamata e il trasferimento a un'unità coronarica.

Risorse previste anche al pronto soccorso e nei punti di primo soccorso della provincia. Il protocollo d’intesa aveva previsto anche emodinamica h24, la ristrutturazione dell’Utic e corsi di formazione. Il tutto con l’obiettivo di ridurre i rischi per i pazienti colpiti dalla grave patologia.

Solo nel 2012 sono 282 gli interventi di angioplastica primaria effettuati, il 135% in più rispetto all’anno precedente. Dati che posizionano il territorio pontino primo nel Lazio.

Il quadro migliora ancora per l’anno 2013: a luglio, infatti, sono 204 gli interventi e secondo la proiezione dei dati trattati per fine anno se ne prevedono almeno 350. Una prospettiva che porterebbe il Goretti al secondo posto in tutta Italia.

“In questo campo non vi è dubbio, quella di Latina è una sanità di eccellenza – hanno spiegato i responsabili – quella pontina è la prima rete nel Lazio”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rete pontina contro l’infarto: Latina prima nel Lazio

LatinaToday è in caricamento