rotate-mobile
Cronaca Aprilia

LA RICERCA - Stili di vita e alimentari: ad Aprilia bimbi pigri

Secondo l'indagine di Save the Children e Mondelez International Foundation un minore su cinque non fa attività motoria. Ma otto famiglie apriliane su dieci continuano a riunirsi per cena

Svogliati, un po’ pigri nel movimento e con scarse possibilità di sfruttare spazi di aggregazione. Aspetti positivi e negativi emergono dallo studio promosso da Save the Children e Mondelez International Foundation e condotto nelle aree periferiche di dieci città italiane. Per il Centro anche la città di Aprilia è stata inserita nei campionamenti.

L’obiettivo della ricerca che continuerà per tutto il 2014 è quella di sensibilizzare le famiglie e gli operatori del settore sull’adozione di stili di vita e abitudini alimentari più sani. Analizzando le risposte dei genitori e dei bambini è emerso che il 20% dei bambini e adolescenti del Centro, 1 minore su 5, non fa alcuna attività motoria, a fronte dell’ 80% che invece fa sport e movimento; 3 ragazzi su 10 ad Aprilia e in provincia di Roma si muovono in auto, il 35% a piedi, il 4% in bici;  il 26% non mangia mai o giusto 1/2 volte a settimana frutta e verdura e il 5% non fa colazione.

Ma le famiglie apriliane continuano a mantenere un’ottima abitudine, quella di riunirsi a tavola per cena (79%) anche se nel 27% delle famiglie la televisione è sempre accesa.

Permane l’abitudine a camminare poco, massimo mezz’ora per il 63% (il dato nazionale è 66%) dei ragazzini e delle ragazzine apriliani e della provincia di Roma e più di un’ora solo per un segmento limitatissimo di giovani (3%), senza mutamenti d’abitudini rispetto agli anni passati.

Rilevante è il tempo dedicato dai ragazzi di Aprilia e della provincia di Roma ai video-game: dell’ 80% che vi gioca il 18% no, il 31% lo fa mediamente per un tempo compreso fra più di 1 e oltre 3 ore al giorno. Internet lo utilizza l’84% del campione e il 34% vi passa un tempo compreso fra più di 1 ora e oltre 3 ore al dì.

Nel Lazio in particolare ad Aprilia e nella provincia di Roma, a passare il tempo libero in casa propria o di amici – comunque al chiuso – è il 72% di bambini e adolescenti e il 34% dei genitori motiva ciò con l’assenza “di spazi all’aperto dove incontrarsi con gli amici”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LA RICERCA - Stili di vita e alimentari: ad Aprilia bimbi pigri

LatinaToday è in caricamento