Cronaca

Tenta di fuggire dagli agenti e si getta dal balcone, preso nel cortile

In seguito ad un lite con la convivente era intervenuta la polizia. Per evitare le manette il 46enne si era lanciato dal balcone, ma è stato trovato dai carabinieri nascosto nel cortile

Aveva cercato di fuggire all'arrivo della polizia e si era lanciato del balcone di casa.

Nella giornata di ieri è finito in manette nel capoluogo un cittadino di nazionalità moldava di 46 anni. L’uomo poco prima aveva cercato di scampare agli agenti tentando una rocambolesca fuga, ma alla fine è stato acciuffato dai carabinieri nel cortile.

L’uomo, su cui pendeva anche un mandato di cattura emesso dal Tribunale di Orvieto, dopo una lite con la convivente aveva visto intervenire i poliziotti che avevano ricevuto una segnalazione.

Per evitare di finire in manette, all’arrivo degli uomini della Questura ha pensato bene di fuggire gettandosi dal balcone del suo appartamento e nascondendosi poi nel cortile.

Nel frattempo sul posto sono sopraggiunti anche i carabinieri del comando stazione di Latina che hanno subito individuato il 46enne tratto così in arresto.

Dopo le cure mediche del caso, per le lesioni riportate in seguito alla caduta, è stato trasferito presso la casa circondariale di via Aspromonte a Latina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di fuggire dagli agenti e si getta dal balcone, preso nel cortile

LatinaToday è in caricamento