rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Sabaudia

Sabaudia, maltrattava moglie e figli: condannato a due anni e tre mesi

Processo con rito abbreviato ad un cittadino indiano accusato anche di lesioni aggravate. Era stato arrestato a settembre

E’ stato condannato a due anni e tre mesi di reclusione un 39enne di nazionalità indiana accusato di maltrattamenti nei confronti della moglie e dei figli minorenni oltre che di lesioni aggravate.

L’uomo, che era finito in carcere a settembre dello scorso anno, è comparso questa mattina davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Giuseppe Cario e, su richiesta del suo legale, l’avvocato Valentina Macor, è stato giudicato con il rito abbreviato.

I fatti oggetto del procedimento risalgono al 2012 fino a pochi mesi fa: lo straniero, residente a Sabaudia, in maniera continuata minacciava, picchiava e offendeva sia la moglie che i bambini. Un atteggiamento  che rappresentava ormai la normalità fino a quando, nel settembre scorso, aveva picchiato la moglie e poi la figlia minorenne provocando a entrambe lesioni, come certificato dalle cartelle cliniche. Così era finito in carcere dove si trova tuttora.

Stamattina al termine della sua requisitoria il pubblico ministero Daria Monsurrò ha chiesto un condanna a due anni e sei mesi, il gup al termine della camera di consiglio ha ridotto la pena a due anni e tre mesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sabaudia, maltrattava moglie e figli: condannato a due anni e tre mesi

LatinaToday è in caricamento