Istituto Giuseppe Giuliano tra passato e futuro: dalla memoria storica all’innovazione digitale

Gli studenti hanno incontrato l'avvocato Palmieri per un viaggio nella memoria storica ricordando il piccolo Giuseppe Giuliano ucciso nel 1971. Intanto l'istituto comprensivo si prepara un graduale percorso per superare la "tradizionale aula scolastica"

L’istituto Giuseppe Giuliano tra presente e passato, tra la memoria storica e l’innovazione digitale.

Un'importante iniziativa per il recupero delle proprie radici storiche è stata organizzata nei giorni scorsi nella scuola di Latina che nel frattempo si prepara ad intraprendere un nuovo percorso verso la “digitalizzazione” e il superamento della “tradizionale aula scolastica”.

IL PASSATO - Il 5 febbraio scorso, gli studenti delle classi seconde della scuola secondaria dell'istituto comprensivo hanno incontrato l'avvocato Angelo Palmieri per fare un viaggio nella memoria storica alla ricerca delle proprie origini fino ad arrivare agli anni Settanta e alla morte del piccolo Giuseppe Giuliano. Attiva la partecipazione degli studenti che hanno rivolto domande analizzato documenti e dati processuali del 1971, anno in cui Giuseppe, alunno della scuola, fu assassinato trovandosi coinvolto in un conflitto a fuoco nel centro cittadino.

L' avvocato Palmieri, testimone diretto, ha ricostruito come un puzzle la vicenda, conducendo i ragazzi in un dibattito che ha toccato temi e valori come il coraggio, la libertà e la giustizia.

IL FUTURO - Un tuffo nel passato di una scuola che è comunque proiettata verso il futuro: dal prossimo settembre, infatti, l’istituto sarà protagonista di un graduale percorso di innovazione digitale per superare così “l'aula scolastica” e favorire una crescita intelligente e condurre gli allievi all' uso consapevole degli strumenti tecnologici.

La classe, spiegano dall’istituto, diventerà un ambiente d' apprendimento particolare in cui gli alunni potranno interagire tra loro e con l' insegnante attraverso strumenti multimediali: tablet, LIM, pc, collegamento alla rete internet, libri digitali , tutto ciò anche grazie alla collaborazione delle famiglie. “Una ‘didattica del fare’ che sa apprezzare e valorizzare la tecnologia , ma senza mitizzarla”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Coronavirus, contagi in risalita: 180 casi e ancora quattro decessi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento