Centro anziani nella scuola di via Milazzo, Comitato illustra la petizione al sindaco

Il Comitato Latina Nord ha incontrato il primo cittadino Coletta: al centro la petizione popolare sottoscritta da circa 400 cittadini con la quale si chiede che la scuola abbandonata di via Milazzo venga destinata a Centro Anziani

La scuola di via Milazzo

Importante incontro nei giorni scorsi per il Comitato Latina Nord ricevuto dal sindaco Damiano Coletta a cui ha illustrato la petizione popolare sottoscritta da circa 400 cittadini, e presentata il 29 maggio scorso, con la quale si chiede che la scuola abbandonata di via Milazzo venga destinata a Centro Anziani.  

All’incontro, oltre al Comitato, ha preso parte anche la direttrice scolastica dell’Istituto Omnicomprensivo Alessandro Volta, la professoressa Claudia Rossi, alla quale spetta la gestione dello stabile oggetto della petizione.

“L’incontro di mercoledì è stato sollecitato a lungo dal Comitato e siamo lieti che il sindaco ci abbia ricevuto per ascoltare le esigenze di un quartiere troppo spesso ingiustamente trascurato e denigrato - spiega il Comitato in una nota -. Questo incontro rappresenta per noi la continuazione di un percorso di dialogo con la Pubblica Amministrazione, iniziato già nell’era commissariale”.

Durante l’incontro è stata illustrata la storia del comitato, oramai attivo da quasi tre anni e che si è sempre speso per la comunità sia con petizioni ed istanze, con azioni volte alla tutela e manutenzione delle aree pubbliche del quartiere, in primis il Parco Berlinguer, e tutto il percorso che ha condotto alla stesura e sottoscrizione della petizione.

“Il quartiere nord di Latina ha negli ultimi anni subito una trasformazione radicale, che ha portato ad una riqualificazione della zona, rendendola una delle migliori della città - spiega il Comitato -. Al posto di vecchi capannoni industriali e del degrado ora ci sono nuove palazzine che ospitano centinaia di persone. Le esigenze del quartiere sono dunque cambiate. Il quartiere ha bisogno di un punto di ritrovo dove giovani ed anziani possano incontrarsi ed imparare assieme a rispettare e curare l’ambiente in cui vivono.

La scelta di indirizzare la petizione verso la richiesta di destinare la scuola a centro anziani è stata ponderata attentamente e condivisa sia con gli abitanti del quartiere che con la direttrice scolastica dell’istituto Alessandro Volta, in modo da trovare una soluzione utile per la comunità intera”.

La soluzione proposta comporterebbe anche un beneficio all’istituto omnicomprensivo dell’Alessandro Volta. “Dislocando infatti il centro anziani di via Ezio - prosegue ancora il comitato -, che attualmente condivide gli spazi con l’istituto scolastico sopra citato, si libererebbero spazi che la dirigente scolastica avrebbe a disposizione per la razionalizzazione dell’istituto. È una soluzione che accontenta tutti. I cittadini del quartiere che smetteranno di avere un immobile lasciato al degrado, oramai rifugio per tossici e topi, gli anziani che avrebbero un luogo di ritrovo dove socializzare e passare le ore della propria giornata e l’istituto omnicomprensivo dell’Alessandro Volta che non dovrebbe più dividere l’immobile con altre realtà e potrebbe avviare un processo di riorganizzazione interna dell’istituto”. 

“Il sindaco è stato possibilista e concordiamo con lui che la questione debba essere valutata attentamente, tuttavia ci teniamo a ricordare che la petizione è stata presentata a norma del Regolamento Comunale e che i 120 giorni previsti dallo stesso per rilasciare una risposta scadranno il 17 settembre 2016 e che 400 persone attendono una risposta troppe volte a loro negata” conclude il Comitato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento