menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bancarotta fraudolenta, sequestrati 2 milioni e mezzo di euro a tre società

Nel mirino della Finanza sono finite tre ditte con sede a Latina, Sabaudia e Sermoneta. Il provvedimento riguarda conti correnti attivi anche di sette persone indagate nella vicenda. L'operazione eseguita su richiesta del pm Luigia Spinelli

Le Fiamme Gialle del Comando provinciale di Latina hanno eseguito un sequestro preventivo sull’intero capitale sociale di tre società, di Latina, Sabaudia e Sermoneta, che erano state costituite al solo scopo di favorire l’attività distrattiva di altre due società, con sede a Latina e a Sermoneta, che producevano interni per mezzi di trasporto e che erano state dichiarate fallite dal tribunale nel 2015.

Prima del fallimento però le società si erano appunto spogliate in modo fraudolento di tutti i beni. Il provvedimento di sequestro è stato emesso dal Gip del tribunale di Latina Giuseppe Cario, su richiesta del pm Luigia Spinelli. L’operazione ha riguardato saldi attivi sui conti correnti societari e delle sette persone che risultano indagate a vario titolo nelle bancarotte.

L’ammontare complessivo è di 2 milioni e 400mila euro.

Una delle tre società finite nel mirino della Guardia di Finanza ha come oggetto sociale la compravendita e la locazione di immobili propri, mentre le altre due lavorano nel campo della produzione e lavorazione di arredi interni di mezzi di trasporto.

Sotto sequestro è finita anche la mole di documentazione contabile delle tre società, mentre è stato nominato un custode giudiziario. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento