Servizi sociali: gara annullata. Il Tar accoglie il ricorso della coop Universiis

La cooperativa aveva impugnato l'aggiudicazione alla Osa del primo lotto dei servizi. Il tribunale amministrativo ha giudicato "illogica la conclusione cui è pervenuta la commissione"

Gara annullata. Così ha stabilito il Tar pronunciandosi sul ricorso promosso dalla cooperativa Universiis contro l’affidamento della gara del primo lotto dei Servizi sociali del Comune di Latina, relativo al sostegno alla disabilità, alla cooperativa Osa – Operatori sanitari associati. Il ricorso chiedeva appunto l’annullamento dell’aggiudicazione del 26 aprile 2016 e nel giugno scorso era già stato accolto dai giudici del Tribunale amministrativo di Latina che avevano rilevato profili di “possibile fondatezza”. Ma il Comune aveva poi presentato a sua volta un ricorso al Consiglio di Stato e in quel caso i giudici avevano rinviato l’esame della questione all’udienza di merito che era prevista a metà novembre al Tar di Latina.

Ora quindi arriva la sentenza che dà ragione ad Universiis. Secondo il Tar l’assegnazione ad Osa è caratterizzata da “assoluto difetto di criteri motivazionali, la cui assenza rende illogica la conclusione cui è pervenuta la commissione”. Il problema, rilevato da Universiis e riconosciuto dai giudici, sta nelle ore di formazione presenti nell’offerta. La coop aggiudicataria in sostanza aveva ottenuto il massimo punteggio pur avendo presentato un numero di ore di formazione inferiore rispetto all’offerta della Universiis.  Non è stata invece accolta la richiesta di riconoscimento di un risarcimento del danno per i mesi in cui la Universiis non ha gestito il servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sentenza del Tar mette quindi in discussione il lavoro della commissione sull’aggiudicazione di uno dei lotti in cui erano stati suddivisi i Servizi sociali, secondo un criterio “quantitavito”. E il Comune dovrà ottemperare e individuare una soluzione per garantire la prosecuzione di un servizio importante e delicato come quello dedicato alla disabilità e il mantenimento dei posti di lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

  • Coronavirus: in provincia nessun nuovo caso, 11 pazienti nel Lazio e un decesso

  • Aggressione sulla pista ciclabile, l'arrestato al giudice: "Le ragazze mi avevano rubato il telefono"

Torna su
LatinaToday è in caricamento