Spacciava marijuana e cocaina a Villa Ada, arrestato pusher giardiniere di Aprilia

I carabinieri della stazione Roma viale Eritrea lo hanno fermato mentre si aggirava nel parco della Capitale con fare sospetto. Nascondeva dosi marijuana e mezzo grammo di cocaina oltre a 75 euro in contanti ritenuti provento dello spaccio.

E' stato sorpreso con marijuana e cocaina a Villa Ada. In manette è finito un 23enne originario di Aprilia, con precedenti, arrestato dai carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti all'interno del parco.

Il giovane, di professione giardiniere, è stato notato durante uno dei quotidiani servizi di vigilanza, recentemente potenziati con maggiori pattuglie a cavallo, per garantire maggiore sicurezza nelle aree verdi urbane di interesse turistico, naturalistico e archeologico della Capitale.

Nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 1 ottobre, il giovane è stato notato mentre si aggirava nel parco con fare sospetto ed è stato controllato: dalle sue tasche sono spuntati degli involucri in cellophane contenenti decine di dosi singole di marijuana pronte per essere vendute, mezzo grammo di cocaina e 75 euro in contanti ritenuti provento dello spaccio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri della stazione Roma viale Eritrea lo hanno quindi arrestato. La droga e il denaro sono stati sequestrati mentre il giovane giardiniere è stato trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento