rotate-mobile
Cronaca Aprilia

Aprilia, striscione antisemita nella “Giornata della Memoria”: tre denunce

I tre ragazzi sono accusati di aver esposto all'esterno dell'Istituto "Rosselli" e dell'Ufficio Tributi del Comune di Aprilia due striscioni con le scritte "Ricordati di non ricordare" e "Uffici tributi usura di Stato"

Oltraggio a corpo politico o amministrativo” e “discriminazione e odio per motivi razziali e religiosi”. Sono queste le accuse con cui i carabinieri del reparto territoriale di Aprilia hanno denunciato in stato di libertà tre giovani del posto considerati gli autori di un gesto, compiuto nel giorno della “Giornata della Memoria”, che aveva fatto molto discutere.

Secondo quanto emerso dalle indagini i tre sono accusati di aver esposto sulle recinzioni esterne dell’Istituto scolastico “Rosselli” e dell’Ufficio Tributi del Comune di Aprilia due striscioni con le scritte “Ricordati di non ricordare” e “Uffici tributi usura di Stato”, quest’ultimo come spiegano i militari “accompagnato da ulteriore manifesto di propaganda elettorale in favore del movimento politico “Forza Nuova”, riportante nella parte posteriore la croce celtica”.

I fatti proprio il 27 gennaio scorso in occasione di un incontro in programma presso l’istituto scolastico apriliano tra un gruppo di studenti ed esponenti delle associazioni culturali ebraiche, avente per tema la “Shoah”.

I carabinieri sono arrivati ai tre ragazzi denunciati oggi, al termine di una mirata attività investigativa avviata nell’immediato dopo l’episodio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aprilia, striscione antisemita nella “Giornata della Memoria”: tre denunce

LatinaToday è in caricamento