Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Tagli alla cultura, l’attacco di De Marchis e Forte al Comune

Il capogruppo in Comune e il segretario provinciale del Pd a gamba tesa sulla direzione del settore: "L'amministrazione taglia le spese per la gestione del Teatro licenziando gli addetti"

Punto di forza per l’intera città e volano dell’economia. Questa è l'idea che il Pd ha del settore della cultura, visione, che secondo i suoi esponenti – il capogruppo del partito in comune, Giorgio De Marchis e il segretario provinciale Enrico Forte -, non rispecchia quella dell’amministrazione.

“Il Comune di Latina, con grande disinvoltura, decide di tagliare le spese per la gestione del Teatro licenziando gli addetti che prestavano servizio da oltre venti anni, optando così per un presunto risparmio” si legge in una nota del partito.

“Dopo la liquidazione della fondazione si è tornati ad una mera gestione amministrativa della struttura, senza strategie, investimenti pubblici o privati, ricerca di finanziamenti europei – ribadiscono De Marchis e Forte -. Si continuano ad eludere temi quali quelli della Direzione artistica, della produzione, della formazione e di una fruizione della struttura aperta alla città”.

Per il Pd è la realtà a parlare, una realtà che vede Latina avere “una biblioteca non all’altezza di un capoluogo di provincia, non essere dotata di un archivio storico, non valorizzare il patrimonio tanto esaltato delle città di fondazione. La strada allora è quella dei tagli, dei licenziamenti, della gestione burocratica, della mortificazione delle professionalità”.

“Il Comune, inoltre, non ha uno spazio espositivo adeguato ad ospitare mostre di livello internazionale, in attesa dell’ex garage Ruspi, riguardo al quale andrebbe fatta maggiore chiarezza sulla destinazione d’uso – chiudono De Marchis e Forte -. Accontentiamoci allora di qualche concerto e lasciamo che la cultura sia la prima voce da tagliare, in mancanza di progettualità adeguate in tempo di crisi. Il Partito Democratico si impegna e si mobiliterà affinché si verifichino tutte le possibilità per reintegrare i dipendenti a cui verrà sottratto il posto di lavoro”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli alla cultura, l’attacco di De Marchis e Forte al Comune

LatinaToday è in caricamento