Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Terracina / Via Francesco Petrarca

Terracina, una truffa per i permessi di soggiorno: denunciato 50enne

Falsi contratti di lavoro per regolarizzare le posizioni di dieci stranieri, dai quali si faceva pagare somme tra i mille e i duemila euro: pregiudicato denunciato assieme alle sue "vittime"

Alla fine sono stati denunciati in undici, sia lui, 50 anni, pregiudicato, la mente criminale della truffa, sia gli immigrati stranieri da cui aveva ottenuto somme tra i mille e i 2mila euro. I reati che vengono loro contestati dalla polizia, che ha condotto l'inchiesta iniziata nel 2011, sono truffa, falso, favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e illecita permanenza sul territorio nazionale.

Gli agenti della polizia di Terracina hanno scoperchiato la truffa partendo proprio dai movimenti dell'uomo, che spesso veniva visto stazionare fuori dal commissariato. Il motivo è divenuto ben presto chiaro: si faceva indicare come datore di lavoro di diversi stranieri - almeno 11 - che avevano avanzato le procedure per richiedere il permesso di soggiorno presso l'Ufficio immigrazione.

Dagli accertamenti presso l'Agenzia delle Entrate, l'Inps, la Camera del Commercio e il Centro per l'Impiego è emerso che nei confronti degli stranieri non era mai stato versato alcun contributo. Peccato che il loro datore di lavoro non dichiarasse nulla al fisco e falsificasse buste paga e moduli di assunzione.

Per gli 11 stranieri clandestini sono state avviate le procedure d'espulsione dall'Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terracina, una truffa per i permessi di soggiorno: denunciato 50enne

LatinaToday è in caricamento