Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Truffe sui profughi, interrogazione di Zaratti: “Forte riferisca in aula”

Il presidente della commissione regionale sicurezza, integrazione sociale e lotta alla criminalità chiama in causa l'assessore alle Politiche Sociali per chiarire la vicenda dei rifugiati

Torna sulle pagine della cronaca la questione delle truffe sui rifugiati. E lo fa grazie ad un interrogazione a risposta immediata presentata dal presidente della commissione regionale sicurezza, integrazione sociale e lotta alla criminalità Filiberto Zaratti che chiama direttamente in causa l’assessore regionale alle Politiche Sociali Aldo Forte.

All’indomani dell’inchiesta sul sistema di accoglienza dei profughi nella provincia di Latina che nelle scorse settimane ha portato all’arresto di 5 persone, tra cui un consigliere comunale di Sezze, Zaratti vuole fare chiarezza su quelli che sono i sistemi adottati nelle strutture di Sezze, Bassiano e Roccagorga.

“Su questa vicenda - ricorda Zaratti - ad agosto avevo presentato un’interrogazione urgente chiedendo quali strumenti di verifica e controllo delle strutture di accoglienza erano stati messi in campo dalla Regione su quei soggetti accreditati che risultavano idonee dal bando regionale. Adesso, alla luce dei recenti sviluppi giudiziari che hanno portato all’emissione di provvedimenti di custodia cautelare a carico dei responsabili di una cooperativa, è ancora più urgente che l’assessore regionale alle politiche sociali Aldo Forte, venga a riferire in aula”.

“Per questo - conclude Zaratti - oggi ho presentato una nuova interrogazione a risposta immediata affinché già da mercoledì prossimo, in Consiglio regionale possa essere chiarita una volta per tutte ogni aspetto di questa vicenda”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe sui profughi, interrogazione di Zaratti: “Forte riferisca in aula”

LatinaToday è in caricamento