Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Turismo, a Priverno la tappa pontina di "Lazio, regione delle meraviglie"

Gli Stati generali del turismo all'abbazia di Fossanova, alla presenza dell'assessore regionale Lorenza Bonaccorsi: "Qui una naturale vocazione turistica di tanti luoghi"

"Lazio, la Regione delle meraviglie": la quarta tappa del tour ha toccato questa mattina la provincia pontina, in particolare l'abbazia di Fossanova dove si è tenuto un incontro sugli Stati generali del turismo. Si tratta di un percorso che coinvolge tutte le province del Lazio finalizzato a costruire le strategie del nuovo Piano triennale del turismo 2018-2020. Hanno partecipato l'assessore della Regione Lorenza Bonaccorsi, il sindaco di Priverno Anna Maria Bilancia, la direttrice del polo musicale del Lazio Edith Gabrielli, il presidente e vice presidente della commissione turismo della Regione Lazio Pasquale Ciacciarelli e Gaia Parnarella, il presidente del Parco nazionale del Circeo Gaetano Benedetto, il vice presidente della Fondazione Caetani Massimo Amodio, e il direttore generale della Compagnia dei Lepini Fabrizio Di Sauro.

CONVEGNO TURISMO REGIONE-2

“Abbiamo bisogno del contributo di tutti gli attori del territorio, pubblici e privati - ha spiegato l'assessore al Turismo e alle Pari Opportunità Lorenza Bonaccorsi - per condividere un nuovo modello di turismo innovativo e sostenibile, come principale motore economico del Lazio e della provincia di Latina".

“Latina - ha aggiunto - è la provincia del Lazio con il 9,2% della capacità ricettiva alberghiera. Il turismo in questi territori può essere una leva economica fondamentale grazie ad un’ampia e naturale vocazione turistica di tanti luoghi. Qui il territorio è il punto di incontro del mare, con il suo litorale e le isole pontine, e della montagna e i suoi parchi: è l’insieme di arte e cultura, di tradizioni e tipicità. Dobbiamo lavorare perché questo patrimonio sia davvero una concreta opportunità di benessere per tutti i territori, dai centri urbani alle aree interne”.

“Il nostro obiettivo - ha spiegato ancora l'assessore - è sviluppare un turismo di qualità, sostenibile e diversificato, capace di riservare a un numero di visitatori sempre più ampio, un’offerta composta di esperienze ed emozioni. Possiamo farlo migliorando e innovando l’accessibilità, la ricettività e la capacità di comunicare le potenzialità dei luoghi. Su questo la Regione è già al lavoro grazie all’attivazione, che avverrà nei prossimi giorni, di uno sportello di informazione e di assistenza turistica a Terracina. È un primo segnale di presenza della Regione sul territorio e la testimonianza del nostro impegno verso tutto quello che vogliamo realizzare insieme alle comunità locali”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, a Priverno la tappa pontina di "Lazio, regione delle meraviglie"

LatinaToday è in caricamento