rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Violenza sessuale su una 12enne, chiesto il rinvio a giudizio per due giovani

A scoprire quanto stava accadendo la madre della ragazzina che ha letto i messaggi sul telefonino

Violenza sessuale di gruppo su una ragazzina di appena 12 anni. Questa l’accusa della quale devono rispondere due cittadini di nazionalità pakistana per i quali il pubblico ministero ha chiesto il rinvio a giudizio.

Ul Fida Qamar, 28 anni, e Antisham Sarwar, 30 anni, questi i nomi degli imputati, avrebbero a lungo avuto rapporti sessuali con la bambina, da maggio 2015 a giugno 2016, teatro un paesino del sud della provincia di Latina.

A far aprire un’inchiesta è stata la mamma della vittima che aveva notato come da qualche tempo la figlia - che dopo la separazione dei genitori viveva con la nonna – fosse più chiusa, trista, insofferente rispetto alle regole familiari. Non essendo riuscita a farla parlare la donna di nascosto ha controllato il cellulare della ragazza ed ha scoperto che frequentava alcuni ragazzi pakistani molto più grandi di lei che vivevano in un paese vicino. Con uno dei due pensava di essere fidanzata – questo era quello che lui le aveva fatto credere – mentre con l’altro aveva rapporti sessuali in cambio di poche decine di euro.

L’inchiesta avviata dalla Procura dopo la denuncia della donna ha portato all’iscrizione sul registro degli indagati e poi alla richiesta di rinvio a giudizio degli stranieri con l’accusa di violenza sessuale di gruppo aggravata dall’età della vittima, inferiore ai 14 anni. Questa mattina si è tenuta l’udienza preliminare davanti al gup La Rosa che ha dovuto però rinviare al 23 maggio prossimo essendosi reso irreperibile uno dei due imputati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale su una 12enne, chiesto il rinvio a giudizio per due giovani

LatinaToday è in caricamento