rotate-mobile
Economia

Spiagge accessibili a tutti, stanziati 2 milioni per il litorale laziale

Sono stati coinvolti cinque comuni del Lazio

Spiagge accessibili per tutti per fare in modo che il mare non rimanga, per molti cittadini, solo un miraggio. La Regione Lazio, grazie al progetto ?Accessibility on the Seaside ? AcOnSea?, ha stanziato 2 milioni e 200 mila euro per effettuare degli interventi nelle spiagge dei comuni di Ardea, Pomezia, Fiumicino, Santa Marinella e Ladispoli. A questi soggetti si aggiungerà anche un?associazione del terzo settore, che verrà individuata in futuro tramite un apposito avviso pubblico regionale.  Lo scopo del progetto è quello di realizzare delle spiagge a misura di disabile, abbattendo quindi le barriere architettoniche e fornendo servizi essenziali ai portati di handicap.

I compiti della Regione Lazio

La Regione Lazio, in qualità di titolare della proposta progettuale, avrà la responsabilità del coordinamento delle diverse linee di azione e degli interventi previsti. La Pisana, avvalendosi anche di società controllate, dovrà occuparsi del project management, del coordinamento per l?acquisto di forniture ed eventuali lavori, della realizzazione degli interventi minimi all?interno delle strutture ricettive, dei servizi e dei trasporti. Inoltre, dovrà seguire la fase di comunicazione del progetto e della formazione. Tutte queste competenze sono state messe ?nero su bianco? nell?accordo di partenariato sottoscritto insieme ai comuni del litorale laziale.

I compiti dei comuni

I comuni di Ardea, Fiumicino, Ladispoli, Pomezia e Santa Marinella, partner del progetto, si sono impegnati nell?analizzare i bisogni specifici dei territori. Per prima cosa, dovranno individuare una spiaggia che verrà attrezzata per diventare un?area accessibile alle persone con disabilità. Questo si concretizzerà tramite l?acquisto di servizi finalizzati al funzionamento degli stabilimenti, tra cui il servizio di pulizia, i servizi di accompagnamento e supporto alle persone con disabilità. Una voce importante riguarda la responsabilità dei comuni nell?individuare interventi per migliorare l?accessibilità ai trasporti.

I compiti dell?associazione

L?associazione del terzo settore, che verrà successivamente individuata, dovrà partecipare all?analisi dei bisogni dei territori e, soprattutto, definire che tipo di materiale andrà acquistato e quali lavori effettuare. Dovrà occuparsi anche delle attività formative, tirocini e di inclusione sanitaria ed il successivo supporto alle strutture regionali che si occuperanno dell?attuazione delle attività.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spiagge accessibili a tutti, stanziati 2 milioni per il litorale laziale

LatinaToday è in caricamento