Cassa integrazione, boom ad ottobre: un aumento del 200% in un mese

E' quanto emerge dal 10° rapporto Uil 2016 sull'utilizzo della cassa integrazione relativamente alla provincia di Latina. Garullo: "Rimane un quadro fatto di ombre e luci che fa permanere il nostro territorio ancora in una situazione di sostanziale galleggiamento"

Un aumento di quasi il 200% di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate nel mese di ottobre nel territorio pontino. 

E‘ uno dei dati che emerge dal 10° rapporto Uil 2016 sull’utilizzo della cassa integrazione relativamente alla provincia di Latina ed illustrato dal segretario generale Uil di Latina, Luigi Garullo. 

Il report, che analizza l’andamento della cassa integrazione e sugli occupati, sia a livello nazionale che provinciale, è relativo al mese di ottobre 2016 e mette a raffronto i dati con quelli del mese di settembre 2016.

"In effetti siamo in una fase ancora caratterizzata dall’incertezza - commenta Luigi Garullo -; infatti pur fra rilevanti oscillazioni nel corso dell’anno, torna a crescere vistosamente la cassa integrazione soprattutto nei settori industriali”. 

“Per quanto riguarda il mese di ottobre 2016 – aggiunge Garullo - i dati elaborati evidenziano un aumento del 198% delle ore complessivamente autorizzate rispetto al mese di settembre 2016; infatti le ore di cig autorizzate nel mese di ottobre 2016 sono state pari a 276.937, contro le 92.911 del mese di settembre 2016”.

“Nello specifico – prosegue il segretario generale Uil di Latina – mentre rimane pressochè stabile la Cig ordinaria (+5,6%), aumenta soprattutto la Cig straordinaria portandosi dalle 222.144 ore di ottobre, contro le 71.778 ore di settembre, facendo segnare un +209%%; aumenta anche la Cig in deroga con 34.949 ore autorizzate, mentre sono oltre 1.600 i lavoratori potenzialmente posti in Cig a zero ore nella provincia di Latina. 

In valori assoluti – continua ancora Garullo – il livello di ore di Cig complessivamente autorizzate, resta comunque basso rispetto alla media degli anni precedenti, che generalmente si aggirava intorno al mezzo milione di ore, anche se c’è da dire che – aggiunge Garullo – gli enormi problemi e lentezze burocratiche registrate in questo 2016, hanno spesso reso molto difficile l’accesso soprattutto alla cassa integrazione ordinaria”.

 “Certamente rimane un quadro fatto di ombre e luci che fa permanere il nostro territorio ancora in una situazione di sostanziale galleggiamento, rispetto al quale – conclude il segretario generale Uil di Latina – non si intravedono prospettive di rilancio e di sviluppo del territorio”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Coronavirus, contagi in risalita: 180 casi e ancora quattro decessi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento