menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoro, si viaggia sull’incertezza. Boom della cassa integrazione in deroga ad aprile

Consueto rapporto della Uil in riferimento al mese appena trascorso e nel primo quadrimestre del 2015. Garullo: "L'esplosione della cassa in deroga è il simbolo della grande sofferenza delle piccole realtà produttive"

Si viaggia ancora sull’onda dell’incertezza: questo quanto emerge dall’ultimo rapporto della Uil sull’andamento della cassa integrazione e sugli occupati, si a livello provinciale che nazionale, in riferimento al mese di aprile ma anche del primo quadrimestre di questo 2015.

“Continua ancora la fase caratterizzata dall’incertezza in cui sostanzialmente e al di là di ciò che con interessato ottimismo la politica cerca di accreditare, i dati tendono a dirci che si stanno riproducendo le difficoltà del 2014, – commenta Luigi Garullo segretario generale Uil di Latina – e il rischio che questo trend si strutturalizzi anche nel 2015 è oggettivamente concreto e va quindi assolutamente contrastato con interventi mirati”.

 “Per quanto riguarda il quadrimestre gennaio-aprile 2015 – aggiunge Garullo - i dati elaborati nel terzo rapporto Uil sull’utilizzo della cassa integrazione relativamente alla provincia di Latina, evidenziano sostanzialmente un eguale numero di ore complessivamente autorizzate rispetto allo stesso periodo del 2014” - 2.025.879 nel 2015 contro le 2.033.02 dello stesso trimestre 2014, con una diminuizione marginale del -0,4% -.

“E’ invece in peggioramento il dato relativo al solo mese di aprile 2015 – continua ancora il segretario provinciale della Uil – in quanto nel raffronto con il precedente mese di marzo 2015, vede un aumento complessivo del +24% delle ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate, che ad aprile 2015 sono state 502.660 contro le 405.426 del mese di marzo 2015. Inoltre i lavoratori potenzialmente posti in cassa integrazione a zero ore nel primo quadrimestre 2015 – precisa il sidnacalista – sono stati  11.916, mentre quelli posti potenzialmente in cassa integrazione a zero ore nel solo mese di aprile 2015 sono stati pari a 2.956 unità”.

Nello specifico nel mese è stato registrato un vero e proprio boom della cassa in deroga che dopo l’aumento segnato a marzo ad aprile è aumenta ancora del +250,2% portandosi a 279.762 ore autorizzate; aumenta anche la straordinaria con un +11,9% e 217.643 ore autorizzate, mentre scende ai minimi di 5.255 ore la CIG ordinaria, con una diminuizione del -96%

“Certamente – aggiunge Garullo – è un quadro difficile nel quale l’esplosione di ore della CIG in deroga ci dice che vi è una grande sofferenza delle piccole realtà produttive, oppure di realtà aziendali anche di medie dimensioni  che avendo terminato ogni altro ammortizzatore, o avendo espulso i lavoratori dal ciclo produttivo, ricorrono all’utilizzo della CIG in deroga”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento