Giovedì, 28 Ottobre 2021
Economia

Ex Lsu in protesta, sit in a Roma: sindacati ricevuti in Regione

Presidio degli ex lavoratori socialmente utili della provincia di Latina che rischiano di perdere il loro impiego. Sindacati: "Bene gli impegni assunti dalla Regione, ma noi vigileremo ancora"

Dopo quello davanti gli uffici della Prefettura a Latina, si sono riuniti in un sit in che si è tenuto nella giorata di ieri davanti la sede della Regione Lazio. Sono i lavoratori ex Lsu che da decenni svolgono le proprie attività lavorative presso diversi Enti delle provincia di Latina.

Le organizzazioni sindacali Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl di Latina si sono mobilitate per difendere i diritti di quanti rischiano di restare senza lavoro a causa della mancata erogazione delle risorse economiche da parte della Regione agli Enti utilizzatori.

Durante la manifestazione le rappresentanze sindacali sono state ricevute dagli organi istituzionali dell’Assessorato al Lavoro della Regione Lazio la quale ha garantito che entro il mese di luglio saranno convocati due tavoli uno istituzionale con i sindaci interessati e uno con le rappresentanze sindacali.

I responsabili della Regione, intanto, hanno comunque invitato i sindaci presenti a non attivare alcuna procedura di sospensione dei contratti in essere con il personale ex Lsu.

“Nonostante le rassicurazioni e gli impegni assunti dalla Regione – commentano i rappresentanti sindacali - noi non abbasseremo la guardia e continueremo a vigilare perché vengano attivate tutte le iniziative istituzionali necessarie alla ricerca di soluzioni legittime per dare risposte ai tanti lavoratori che da anni le attendono e che finora con il loro lavoro hanno garantito l’erogazione di servizi essenziali ai cittadini”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Lsu in protesta, sit in a Roma: sindacati ricevuti in Regione

LatinaToday è in caricamento