rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Economia

Regione, sbloccati i crediti: ossigeno per le imprese pontine

Enrico Forte: "Lazio prima Regione a firmare il contratto per i 924 milioni destinati al pagamento dei debiti con fornitori ed enti"

La Regione Lazio ha firmato il contratto con il Ministero dell’economica e finanze per ottenere i fondi (924,5 milioni di euro) quale prima tranche delle anticipazioni di liquidità destinati al pagamento dei debiti diversi da quelli del settore sanitario.

“La Giunta Zingaretti mette in campo in tempi record un altro atto concreto che potrà aiutare aziende ed enti locali in una difficile fase economica” ha commentato il consigliere regionale pontino Enrico Forte.

La somma in questione verrà accreditata alla Regione presumibilmente entro la fine del mese di giugno, e da questa data l’amministrazione dovrà provvedere al pagamento di fornitori ed enti territoriali entro i successivi trenta giorni. L'anticipazione sarà finalizzata a saldare i crediti certi, liquidi ed esigibili al 31 dicembre 2012,  secondo un piano dei pagamenti che assegna priorità ai debiti più anziani e riguarda, per almeno due terzi, residui passivi nei confronti di enti locali.

“Dalle prossime settimane - spiega Forte - sarà messa a disposizione dei creditori della Regione Lazio una piattaforma informatica attraverso la quale gli interessati potranno informarsi direttamente sulla propria posizione, sapere se e in che misura avranno diritto alla liquidazione dei propri crediti e avere notizie dettagliate sui tempi dei pagamenti, che lo stesso decreto prevede espressamente siano “tempestivi’”.

“Questo provvedimento, che vede il Lazio come prima regione in Italia – commenta il consigliere regionale pontino – consente di dare una boccata d’ossigeno al sistema produttivo dei nostri territori, inclusa la provincia di Latina con un effetto che va ben oltre il saldo dei singoli crediti.
Aziende ed enti interessati, infatti, avranno a disposizione una liquidità con la quale saldare a propria volta i fornitori ed eventualmente pensare a nuovi investimenti. Un circuito economico importante per aiutare l’economia pontina che sta attraversando una fase di grave crisi”.

“La tempestività con la quale la Giunta guidata da Zingaretti si è mossa riuscendo a siglare per prima l’accordo con il Ministero – conclude  Forte - dimostra come si lavori avendo presenti obiettivi concreti e ci si muova tenendo presenti le reali esigenze del territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, sbloccati i crediti: ossigeno per le imprese pontine

LatinaToday è in caricamento