Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Affissioni elettorali, Forte (Udc): “Multeremo chi non rispetta le regole”

Lo comunica il segretario provinciale Michele Forte che ha informato i candidati del partito alle politiche e alle regionali: "Ho riscontrato da parte di tutti piena condivisione per questa decisione"

Multe per chi non rispetta le regole per le affissioni elettorali. Ha comunicarlo è il segretario provinciale dell’Udc, Michele Forte in una nota: “Multeremo i nostri candidati alla Camera, al Senato e al Consiglio regionale del Lazio che non rispetteranno le norme che regolamentano le affissioni elettorali”.

“Ho informato direttamente i candidati – aggiunge Forte – e ho riscontrato da parte di tutti piena condivisione per questa decisione. È importante che la politica dia segnali di correttezza, responsabilità e rispetto delle regole già a partire dalla competizione elettorale. Le affissioni illegali, al di fuori degli spazi consentiti, danno una cattiva immagine della politica. Oltre a deturpare le nostre città, comportando costi aggiuntivi per la rimozione dei manifesti”.

“Inoltre, - continua Forte – in un momento in cui i cittadini sono chiamati a grandi sacrifici, vanno arginati al massimo gli sprechi. È opportuno che i partiti per primi dimostrino il senso della misura. D’altronde, per un partito come l’Udc fare politica significa stare sui territori, a contatto con le persone e i loro problemi tutto l’anno e non solo durante la campagna elettorale. Un modo di intendere la politica che appartiene ai nostri candidati, già tutti impegnati nelle amministrazioni comunali e provinciali nelle quali stanno svolgendo un ottimo lavoro, apprezzato dai cittadini. Prova che, non abbiamo bisogno di affiggere manifesti per farci conoscere, ma dobbiamo continuare lungo la strada tracciata in questi anni fatta di serietà, onestà e grande attenzione alle problematiche della nostra provincia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affissioni elettorali, Forte (Udc): “Multeremo chi non rispetta le regole”

LatinaToday è in caricamento