rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Politica

Caporalato, la Commissione parlamentare sullo sfruttamento accende i riflettori su Latina

Gli incontri in Prefettura con istituzioni, forze dell’ordine, Procura, associazioni sindacali e datoriali per tutelare il settore agricolo

Una giornata interamente dedicata al fenomeno del caporalato in Prefettura a Latina dove una delegazione della Commissione parlamentare d’inchiesta sulle condizioni di lavoro in Italia, sullo sfruttamento e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro pubblici e privati, presieduta dal senatore Gianclaudio Bressa e il prefetto Maurizio Falco hanno incontrato il sindaco di Latina Damiano Coletta, il presidente della Provincia Carlo Medici, gli assessori regionali Enrica Onorati e Claudio di Berardino, il procuratore della Repubblica Giuseppe De Falco, i vertici delle forze dell’ordine che hanno poi lasciato il posto ai dirigenti degli enti previdenziali (Inps, Inail, Ispettorato del lavoro), al direttore generale della Asl Silvia Cavalli e poi ancora ai responsabili di Cgil, Cisl, Uil e Ugl e a quelli di Camera di commercio, Coldiretti, Cia, Confagricoltura.

“Qui a latina – ha spieagto Bressa a fine giornata – abbiamo inaugurato un sistema di lavoro e confronto sul caporalato che proseguirà anche in altre località italiane dove insiste il fenomeno. Attraverso il dialogo con tutte le parti intendiamo fare un quadro sullo sfruttamento del lavoro con particolare riferimento al settore dell’agricoltura. In questa provincia il mondo agricolo rappresenta una ricchezza e può vantare tantissime aziende sane: il caporalato rischia di danneggiarne l’immagine. Abbiamo comunque riscontrato la convergenza di interessi delle associazioni datoriali e dei sindacati nel combattere il fenomeno”. 

L’assessore Di Berardino ha ricordato le attività avviate dal 2019 dalla Regione proprio in provincia di Latina “iniziate con un protocollo d’intesa per un lavoro di qualità in agricoltura con tutte le parti sociali, proseguito con la Legge regionale sul contrasto al lavoro nero in agricoltura e l’avviamento di misure di supporto ai lavoratori quali la campagna d’informazioni multilingua, i servizi e l'app FairLabor per l’incontro trasparente tra domanda e offerta di lavoro, la rete di trasporti gratuiti per i braccianti. Il percorso è ancora in divenire – ha spiegato - ma siamo consapevoli di essere riusciti a inserirci in un contesto particolare, quale è quello dell’Agro Pontino”.

Il prefetto Falco ha sottolineato l’avvio di un progetto, d’intesa con le organizzazioni sindacali, “che prevede maggiori controlli amministrativi attraverso un tavolo di qualità”. Il senatore Bressa ha annunciato una prima relazione sul vertice a Latina entro la fine dell’anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caporalato, la Commissione parlamentare sullo sfruttamento accende i riflettori su Latina

LatinaToday è in caricamento