Comune, debiti fuori bilancio: "Fenomeno patologico che frena gli investimenti"

L'assessore al Personale e Controllo di gestione Antonio Costanzo analizza la situazione: "Una situazione che richiede consapevolezza e assunzione di responsabilità da parte di tutti i consiglieri, per poter avviare un percorso di risanamento"

Numeri da capogiro quelli riferiti ai debiti fuori bilancio del Comune di Latina, “fenomeno patologico che si inserisce in un contesto di generale difficoltà finanziaria in cui l’amministrazione versa ormai da diversi anni”. A spiegare la situazione, sollevata nell’ultima seduta della commissione Affari Istituzionali e nel Consiglio comunale di lunedì scorso, è Antonio Costanzo, assessore al Personale e Controllo di gestione.

Nei due ultimi rendiconti del 2014 e del 2015 la spesa per i debiti fuori bilancio è stata di 3.869.000 euro. Ma al 31 dicembre del 2014 erano ancora da riconoscere 4.972.000 euro e alla stessa data dell’anno successivo ancora 3.990.000 euro.

“Come evidenziato dal Collegio dei revisori nella sua relazione – precisa l’assessore - mancano anche informazioni sul contenzioso ancora in essere, mentre continua la richiesta di debiti fuori bilancio provenienti da sentenze d’importo superiore alle previsioni in bilancio, recando notevoli difficoltà per reperire i fondi necessari al pagamento. Nel 2015 la somma inserita all’interno dell’avanzo vincolato è stata solo di 1.250.583 euro".

Una situazione economica complessa, che grava sull’amministrazione e limita la capacità di investimento dell’ente.

A questo si aggiunge l’incertezza dovuta al peso delle somme accertate negli anni e non ancora riscosse (residui attivi) pari a 251 milioni, secondo il rendiconto 2015, “che ha reso necessario – aggiunge Costanzo – prevedere in bilancio un Fondo crediti di dubbia esigibilità, di circa 66 milioni”.

 “Una realtà, quella appena rappresentata, che riduce sensibilmente la possibilità di attuare investimenti per migliorare l’assetto della nostra città – sottolinea l’assessore - e per fornire servizi migliori ai cittadini. Una situazione che richiede la consapevolezza e l’assunzione di responsabilità da parte di tutti i consiglieri, maggioranza e minoranza, nella ricerca delle migliori soluzioni possibili  per poter avviare un percorso di risanamento e di sviluppo sostenibile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, contagi in risalita: 180 casi e ancora quattro decessi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento