rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Politica

Elezioni 2016, “Patto d’Onore” firmato dai candidati delle liste a sostegno di Coletta

Il documento firmato da tutti i candidati al Consiglio delle liste Latina Bene Comune, Latina Rinasce, Latina Bene Comune Giovani: "Si tratta di un vero e proprio Patto con la città, un'assunzione di responsabilità verso tutti i cittadini"

Un “Patto d’Onore” quello firmato da tutti i candidati al Consiglio delle tre liste - Latina Bene Comune, Latina Rinasce, Latina Bene Comune Giovani - che fanno riferimento a Damiano Coletta.

La firma all’atto della loro candidatura, ritenendo “che l’impegno verso la città non potesse essere limitato alla sola persona del candidato Sindaco, bensì dovesse essere riferimento per ognuno, nello spirito che è proprio di Latina Bene Comune”.

Il Patto D’Onore è stato tra i primi documenti elaborati da LBC, stilato già ad inizio anno. Può essere considerato, spiegano dal movimento con un nota, “il comune denominatore, la sintesi di quei valori che animano i sostenitori e i candidati del movimento e nei quali LBC si identifica.

Si tratta di un vero e proprio Patto con la città, un’assunzione di responsabilità verso tutti i cittadini, un documento che rappresenta una netta e completa rottura con il passato, con la malapolitica che ha inquinato Latina, lasciandola nel degrado morale e materiale”.

Nel Patto D’Onore si legge:
“Dichiaro di volermi candidare nelle liste elettorali di Latina Bene Comune e in quanto candidato:
- Parteciperò alla campagna elettorale con correttezza ed uso trasparente delle risorse.
- Se sarò eletto manterrò un comportamento coerente con l’impegno sottoscritto sulla base dei valori e del programma presentato da Latina Bene Comune e, in caso di cambiamento della mia posizione politica, mi dimetterò lasciando il ruolo di consigliere comunale al primo non eletto.
- Avrò come principi fondamentali quelli della legalità, della trasparenza, della democrazia e della solidarietà.
- Adotterò le misure più consone per evitare ogni situazione o relazione che possa condurre ad un conflitto di interessi.
- Servirò la comunità con diligenza e trasparenza, impegnandomi a svolgere il mandato come rappresentante e portavoce dei cittadini.
- Non cumulerò incarichi che possano precludere al buon compimento della funzione di consigliere comunale.
- Rendiconterò periodicamente e manterrò un contatto continuo con l’assemblea degli iscritti e il direttivo di Latina Bene Comune”.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2016, “Patto d’Onore” firmato dai candidati delle liste a sostegno di Coletta

LatinaToday è in caricamento