Latina, da oggi anche il Consiglio comunale è "plastic free"

La decisione dell'aula consiliare del capoluogo: banditi bottigliette e bicchieri di plastica

Il consiglio comunale di Latina diventa “plastic free”. Da oggi sono infatti bandite bottigliette e bicchieri di plastica monouso dall’aula consiliare del capoluogo. Per ora un primo gesto informale dal valore simbolico verso pratiche quotidiane sostenibili per l’ambiente, vòlte alla rimozione del consumo di plastica monouso.

Una scelta che arriva a distanza di poche ore dall’approvazione definitiva da parte dell’Europarlamento della direttiva che impone il divieto di utilizzo – a partire dal 2021 – di tutti quei prodotti fatti proprio di plastica usa e getta. La norma stabilisce anche che entro il 2029 gli Stati membri debbano raggiungere il 90% di differenziata per le bottiglie di plastica. Queste ultime dovranno contenere almeno il 25% di contenuto riciclato entro il 2025 e passare al 30% nel 2030.

“Grazie anche alla sollecitazione dei ragazzi che da venerdì 15 marzo anche a Latina hanno dato impulso ai Fridays for Future ispirandosi alla protesta di Greta Thunberg riunendosi in Piazza del Popolo, il nostro Consiglio Comunale di oggi, 28 marzo, vede tutti i suoi membri a consumare acqua in bottiglie e bicchieri rigorosamente di vetro. Questo per testimoniare la chiara volontà di questa amministrazione di andare gradualmente verso un’economia circolare”. A spiegarlo sono le consigliere di Latina Bene Comune Luisa Mobili e Laura Perazzotti, che ricordano anche che da settembre di quest’anno in tutte le mense scolastiche del nostro Comune i pasti dei bambini saranno di maggior qualità - almeno il 70% di cibo biologico e km 0, una scelta per la quale si è prodigata anche la consigliere Loretta Isotton – e serviti in stoviglie non più usa e getta. L’acqua sarà distribuita in caraffe riempite ai beverini, che saranno istallati in ogni locale mensa. “Una scelta coraggiosa che proteggerà i bambini dai rischi legati agli ftalati e agli altri disregolatori endocrini che possono contaminare cibo e acqua in contenitori di plastica” - commentano le consigliere Mobili e Perazzotti, che colgono l’occasione odierna anche per ricordare un’altra importante tappa per la città. Si tratta dell’appuntamento di sabato 6 aprile, a cui è invitata a partecipare tutta la cittadinanza: a partire dalle 10 a Capoportiere l’azienda speciale ABC e volontari saranno in spiaggia per rimuovere la plastica dal litorale e condividere l’apertura della nuova isola ecologica di Via Massaro.  

Potrebbe interessarti

  • Il mare delle Isole Ponziane e quello della Riviera d’Ulisse tra i più belli d’Italia

  • Latina, la Diocesi comunica le nuove nomine dei parroci e i trasferimenti

  • "Tavolata senza muri": Latina tra le 25 città italiane ad ospitare l'iniziativa

  • “Latina in Azzurro”: l’Aeronautica Militare è di scena in piazza del Popolo

I più letti della settimana

  • Ex lavoratore Meccano suicida a Cisterna, la rabbia degli amici e colleghi

  • Il mare delle Isole Ponziane e quello della Riviera d’Ulisse tra i più belli d’Italia

  • Omicidio a Cisterna, "Elisa era il sole". Oggi una veglia per ricordare la 35enne uccisa

  • Omicidio di Elisa Ciotti a Cisterna: arrestato il marito: "L'ho colpita con un martello"

  • Tragedia a Formia: un ragazzo muore annegato mentre fa il bagno

  • Terracina, identificato il giovane trovato morto nel canale. Proseguono le indagini

Torna su
LatinaToday è in caricamento