Politica

Regione Lazio: istituita una cabina di monitoraggio sul piano dei rifiuti

Dell'organismo faranno parte, oltre al presidente della Regione e all'assessore competente, anche i presidenti di Provincia

E' stata istituita in Regione una "Cabina di monitoraggio del Piano regionale di gestione dei rifiuti" con l’obiettivo di controllare e verificare l’attuazione delle misure previste all’interno dello strumento di pianificazione 2019-2025. Il presidente Nicola Zingaretti, su proposta dell’assessore Massimiliano Valeriani, ha firmato il decreto di costituzione della nuova struttura regionale, nominandone contestualmente i componenti che rimarranno in carica fino alla formazione degli enti di governo d’ambito.

I componenti della Cabina di monitoraggio saranno il presidente della Regione e l’assessore al Ciclo dei rifiuti, i responsabili delle direzioni regionali Ciclo dei rifiuti e capitale naturale, parchi e aree protette, insieme al sindaco della città metropolitana di Roma e ai presidenti delle province di Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo. Per i componenti, così come per eventuali soggetti esterni invitati a partecipare, non è previsto alcun compenso.

“Questa struttura - spiega l'assessore regionale al ciclo dei rifiuti Missimiliano Valeriani - avrà un ruolo fondamentale perché dovrà verificare che le indicazioni contenute nel Piano regionale vengano attuate, sollecitando gli interventi di enti locali e operatori del settore per garantire il corretto funzionamento del sistema dei rifiuti. Ognuno è chiamato a fare la propria parte per scongiurare il rischio di nuove emergenze, assicurando una gestione sostenibile ed efficiente in tutto il Lazio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Lazio: istituita una cabina di monitoraggio sul piano dei rifiuti

LatinaToday è in caricamento